Gentoo Logo

Guida ai Kernel Gentoo Linux

Indice:

1.  Introduzione

Come per qualsiasi altra cosa in Gentoo Linux, la filosofia che anima il Team Gentoo Kernel è di dare a voi, gli utenti, quanta più libertà di scelta possibile. Se date un'occhiata all'output generato dal comando emerge -s sources vedrete una grande varietà di kernel tra i quali scegliere. In questo documento, cercheremo di darvi un'infarinatura circa gli scopi di ciascuno di questi set di patch, sia di quelli pensati appositamente da Gentoo sia di tutti gli altri sorgenti del kernel che abbiamo reso disponibili per voi.

2.  Kernel disponibili

genkernel

Genkernel é uno strumento che si occupa di individuare l'hardware presente sul computer e di configurare automaticamente il kernel in modo appropriato. Ne viene spesso consigliato l'uso agli utenti che hanno poca esperienza nella configurazione manuale del kernel.

Per maggiori informazioni é possibile consultare consultare la Gentoo Linux Genkernel Guide.

Uso generale: gentoo-sources

Per la maggior parte degli utenti, i sorgenti del kernel raccomandati sono i gentoo-sources. gentoo-sources è un kernel basato su Linux 3.x, leggermente modificato per risolvere problemi di sicurezza e bug del kernel, e per aumentare la compatibilità con le architetture meno comuni.

Il pacchetto gentoo-sources assorbe gran parte degli sforzi del team di sviluppo del kernel di Gentoo, il quale può contare sull'esperienza di Greg Kroah-Hartman, che è il mantenitore di udev e il responsabile dei sottosistemi USB e PCI del kernel Linux ufficiale.

Per i server: hardened-sources

Gli hardened-sources sono basati su Linux Kernel ufficiali e sono pensati per gli utenti che usano Gentoo in ambienti di produzione, forniscono patch per i vari sottoprogetti di Gentoo Hardened (come il supporto per LSM/SELinux e grsecurity), oltre che miglioramenti della stabilità/sicurezza. Date un'occhiata su http://www.gentoo.org/proj/en/hardened/ per maggiori informazioni.

Importante: Questo kernel fornisce patch per aumentare la sicurezza. Leggere la documentazione prima di usarlo.

ck-sources

ck-sources è il set di patch di Con Kolivas. Questo è principalmente designato per migliorare la risposta del sistema e l'interattività ed è configurabile per carichi di lavoro differenti (da server a desktop). Questo set di patch include uno schedulatore alternativo, BFS, progettato per mantenere il sistema responsivo e fluido anche sotto pesanti carichi elaborativi. Supporto e informazioni sono disponibili in http://kernel.kolivas.org e in #ck su irc.oftc.net.

git-sources

Il pacchetto git-sources riporta gli snapshot giornalieri del dell'albero di sviluppo del kernel principale. Dovreste utilizzare questi kernel se siete interessati nello sviluppo o nel testing del kernel. I report dei bug devono essere indirizzati al Linux Kernel Bug Tracker o alla LKML (Linux Kernel Mailing List).

Kernel dipendenti da una architettura

cell-sources, mips-sources e xbox-sources sono, come il loro nome suggerisce, patchati per funzionare meglio su una specifica architettura. Questi contengono inoltre alcune delle patch per l'hardware e funzionalità aggiuntive contenute nei set di patch menzionati in precedenza e successivamente.

3.  Pacchetti di kernel non supportati

Ora proveremo a farvi una breve descrizione di alcuni degli altri sys-kernel/*-sources che potete vedere facendo scorrere l'output di emerge -s sources. Andiamo ad esaminarli in ordine alfabetico. Questi kernel sono forniti esclusivamente come cortesia ed i vari insiemi di patch non sono supportati dal team di Gentoo.

pf-sources

Il kernel pf-sources mette insieme parti di diverse patch per il kernel. Include la raccolta di patch per BFS da ck-sources, quella per tuxonice, LinuxIMQ, e lo scheduler di I/O BFQ.

openvz-sources

OpenVZ è una soluzione di virtualizzazione di server basata su Linux. OpenVZ crea dei server virtuali privati (VPS) o degli ambienti virtuali isolati e sicuri su un singolo server reale consentendo un miglior utilizzo del server ed assicurando che le applicazioni non facciano conflitto. Per maggiori informazioni, vedete http://www.openvz.org

tuxonice-sources

I sorgenti del kernel tuxonice-sources (precedentemente denominato suspend2-sources) sono patchati sia con le genpatches, che includono le patch che trovate in gentoo-sources, che con TuxOnIce che è un'implementazione nuova e migliorata di suspend-to-disk per il kernel Linux, precedentemente conosciuto come suspend2.

Questo kernel è raccomandato per gli utenti che utilizzano portatili che spesso contano sulla possibilità di sospendere i loro portatili e riprendere il lavoro altrove.

usermode-sources

I sorgenti del kernel usermode-sources sono patch del kernel per User Mode Linux. Questo kernel è pensato per permettere a Linux di girare su Linux che gira a sua volta su Linux che... User Mode Linux è utile per aiutare la fase di testing e per i server virtuali. Per maggiori informazioni su questo incredibile tributo alla stabilità e alla scalabilità di Linux, fate riferimento a http://user-mode-linux.sourceforge.net.

Per maggiori informazioni su UML e Gentoo, leggete la Guida Gentoo a UML.

vanilla-sources

I prossimi sorgenti con i quali molti di voi saranno probabilmente familiari come utenti Linux sono i vanilla-sources. Questi sono i sorgenti del kernel ufficiali rilasciati su http://www.kernel.org/. Si noti che non applichiamo nessuna patch a questi kernel - essi sono esclusivamente per coloro che vogliono utilizzare un kernel Linux non modificato in alcun modo. Vi suggeriamo di utilizzare i gentoo-sources al posto dei vanilla-sources.

Si possono trovare due versioni del kernel in questo pacchetto: 2.6 e 3.x.

4.  Pacchetti di kernel non più disponibili

aa-sources

aa-sources era un kernel a cui erano applicate numerose patch di ogni genere. Il manutentore ha smesso di rilasciare le sue patch e il kernel è stato rimosso in quanto è diventato obsoleto.

alpha-sources

alpha-sources era un kernel della serie 2.4 modificato per migliorare la compatibilità hardware sui sistemi Alpha. Queste modifiche ora sono incluse nel kernel ufficiale. Gli utenti di sistemi Alpha possono usare un qualsiasi kernel recente senza aver bisogno di modificarlo.

development-sources

development-sources, il kernel ufficiale 2.6 di kernel.org, può essere trovato nel pacchetto vanilla-sources.

gentoo-dev-sources

Il pacchetto gentoo-dev-sources, un kernel 2.6 corretto con patch per bug, sicurezza e stabilità, si può trovare attualmente sotto il pacchetto gentoo-sources.

grsec-sources

I sorgenti del kernel grsec-sources erano soliti essere patchati con gli ultimi aggiornamenti di grsecurity /grsecurity versione 2.0 e successive) i quali includevano, tra le varie patch relative alla sicurezza, il supporto per PaX. Poiché le patch grsecurity sono incluse in hardened-sources, questo pacchetto non è più in Portage.

hardened-dev-sources

hardened-dev-sources possono essere trovati sotto il pacchetto hardened-sources.

hppa-sources

hppa-sources era un kernel basato sulla versione 2.6 su cui venivano applicate delle patch per migliorare la compatibilità hardware con l'architettura HPPA. Queste patch sono state sviluppate ed incluse nei sorgenti principali del kernel. Gli utenti HPPA ora possono eseguire un qualunque kernel recente senza la necessità di patch aggiuntive.

mm-sources

mm-sources era basato su vanilla-sources e conteneva le patch di Andrew Morton. Includeva funzionalità sperimentali che potevano poi essere incluse nel kernel ufficiale o in alternativa essere scartate perché erano fonte di problemi. Era noto per la rapidità con la quale veniva sviluppato e per i cambiamenti radicali che vi venivano introdotti ogni settimana; gli sviluppatori lo usavano come banco di prova per funzionalità altamente sperimentali.

rsbac-dev-sources

Il kernel rsbac-dev-sources adesso si trova nel pacchetto rsbac-sources.

rsbac-sources

rsbac-sources è un kernel basato sulla versione 2.6. Contiene patch per usare Rule Set Based Access Controls (RSBAC). È stato rimosso a causa della mancanza di mantenitori, Se si ha bisogno di caratteristiche aggiuntive di sicurezza usare in alternativa hardened-sources.

selinux-sources

selinux-sources, è un kernel della serie 2.4 che contiene molti miglioramenti per la sicurezza, è reso obsoleto dal lavoro di sviluppo del kernel 2.6. La funzionalità SELinux può essere trovata nel pacchetto hardened-sources.

sh-sources

sh-sources era un kernel basato sulla serie 2.6 su cui venivano applicate delle patch per migliorare la compatibilità hardware con l'architettura SuperH. Queste patch sono state sviluppate ed incluse nei sorgenti principali del kernel. Gli utenti SuperH ora possono eseguire un qualunque kernel recente senza la necessità di patch aggiuntive.

sparc-sources

sparc-sources era un kernel della serie 2.4 al quale venivano applicate patch per migliorare la compatibilità hardware con l'architettura SPARC. Queste patch sono poi state incluse nel ramo principale del kernel. Gli utenti SPARC possono ora usare una qualunque versione recente del kernel senza bisogno di patch aggiuntive.

uclinux-sources

I sorgenti uclinux-sources sono pensati per CPU senza MMU così come per dispositivi embedded. Per più informazioni, vedere http://www.uclinux.org. La mancanza di patch di sicurezza così come la scarsità di hardware su cui effettuare dei test sono state le ragioni per cui non sono più disponibili.

win4lin-sources

I sorgenti del kernel win4lin-sources sono patchati per supportare gli strumenti userland win4lin che permettono agli utenti Linux di eseguire diverse applicazioni Microsoft Windows (TM) a velocità quasi nativa. Sono stati rimossi in seguito a problemi di sicurezza.

xen-sources

xen-sources era un kernel della serie 2.6 che permetteva a più sistemi operativi di essere eseguiti contemporaneamente su una sola macchina. È possibile infatti eseguire uno o più sistemi operativi guest su un sistema operativo host basato su Xen.

Le patch di xen-sources sono state incorporate nel ramo principale del kernel con la versione 3.0.

Per maggiori informazioni su Xen e Gentoo leggere la guida a Xen.

zen-sources

zen-sources era progettato per l'uso con sistemi desktop. Includeva codice che non era presente nel ramo principale del kernel. zen-sources aveva patch che introducevano nuove funzioni o il supporto a nuovo hardware.



Stampa

Aggiornato il 18 giugno 2012

La versione originale di questo documento non è più mantenuta

Oggetto: Questo documento vi fornisce una descrizione generale di tutti i tipi di sorgenti del kernel che Gentoo vi mette a disposizione con Portage

Sven Vermeulen
Autore

Brandon Low
Collaboratore

Daniel Drake
Redazione

Carl Anderson
Redazione

Jorge Paulo
Redazione

Benny Chuang
Redazione

Gregorio Guidi
Redazione

Shyam Mani
Redazione

Joshua Saddler
Redazione

Shev
Traduzione

Andrea Torelli
Traduzione

Gianni Costanzi
Traduzione

Davide Cendron
Traduzione

Donate to support our development efforts.

Copyright 2001-2014 Gentoo Foundation, Inc. Questions, Comments? Contact us.