Gentoo Logo

Gentoo Linux/PowerPC: Domande frequenti (FAQ)

Indice:

1.  Domande

Introduzione alle Domande frequenti (FAQ) per Gentoo/PPC

Questo documento è una raccolta di domande e risposte raccolte dalla mailing list gentoo-ppc-dev e da IRC; per qualsiasi domanda (o risposta!) da aggiungere, si prega di contattare o un autore o un membro del team della documentazione.

Installazione

Supporto Hardware

Applicazioni

Risorse

2.  Installazione

Che tipo di computer PowerPC possiedo e dove posso trovare maggiori informazioni riguardo ad esso?

Benvenuti su Gentoo PPC! Il processore PowerPC viene utilizzato in molti popolari dispositivi computerizzati, perciò di seguito vengono proposti alcuni collegamenti che possono aiutare a capire che tipo di hardware c'è nella macchina sulla propria scrivania.

Come posso verificare con OSX che la ISO scaricata non sia rovinata?

Come prima cosa assicurarsi di non aver fatto il mount del ftp-server con il Finder e di non aver copiato l'immagine con il drag'n'drop. Questo rovinerà l'immagineISO. Usare invece curl (con curl -O http://percorso/della/iso).

È possibile controllare il proprio checksum MD5 servendosi dell'utilità md5sum fornita con OSX. Sulle versioni di OSX senza md5sum, si può usare la capacità di openssl di produrre un checksum md5.

Codice 2.1: Creare un md5sum con openssl

(Questo potrà impiegare del tempo a seconda della dimensione della ISO e del proprio processore.)
$ openssl md5 /percorso/della/iso

Ora confrontare questo output con il file appropriato situato sul server da dov'è stata scaricata l'immagine ISO (il file ha estensione .md5). Se corrispondono, la ISO è stata scaricata correttamente. Assicurarsi ancora di non averla montata (p.e. con Disk Copy)!

Posso avere un dual-boot con Gentoo Linux e Mac OS X?

Sì, è possibile! Infatti, yabootconfig automaticamente troverà e configurerà /etc/yaboot.conf con Linux, Mac OS X ed anche Mac OS classic (consultare il Manuale Gentoo Linux PPC per i dettagli su yabootconfig). Il trucco sta nel partizionamento del proprio disco fisso. Prima di installare Gentoo, avviare il computer con il CD d'installazione Mac OS X. Usare Disk Utility per partizionare il proprio disco in due o tre partizioni. Alternativamente usare parted da un recente Disco di Installazione Gentoo, poiché è stato aggiornato per gestire le partizioni HFS e HFS+. Parted è anche in grado di rimpicciolire una partizione così non ci sarà bisogno di cancellare l'intero disco. La prima partizione dovrebbe essere abbastanza grande da contenere tutte le partizioni Linux (root+swap+home ecc.) che si intendete creare in seguito. Il formato di questa partizione non importa. La seconda dovrebbe essere per OS X. La terza (e opzionale) partizione dovrebbe essere per Mac OS Classic. È necessaria soltanto se si vogliono mantenere i tre sistemi operativi, dato che Mac Os 9 deve stare su una partizione separata da Mac OSX per far funzionare tutto questo.

Dopo aver partizionato, installare Mac OS X e Mac OS 9 sulle loro rispettive partizioni. Una volta che l'installazione è completa, iniziare a seguire il Manuale Gentoo Linux PPC. Arrivati alla sezione sul partizionamento, usare mac-fdisk per cancellare la grande partizione creata precedentemente per Gentoo. Al suo posto, creare una partizione di bootstrap, una di root, una di swap, e qualsiasi altra partizione che si vorrà usare con Gentoo.

Se si possiede un vecchio OldWorld Macintosh (pre-iMac), seguire una procedura simile a quella descritta sopra. Comunque, usare il CD d'installazione del Mac OS 9 e l'utilità Drive Setup. Le macchine OldWorld non hanno bisogno di una partizione di bootstrap.

Nota: Se yabootconfig non rileva le proprie partizioni MacOS, è possibile aggiungerle manualmente al proprio yaboot.config. Fare riferimento al yaboot.conf di esempio nel manuale per ulteriori dettagli.

Possiedo uno dei primi NewWorld Mac come il Blue e White G3. Dovrebbe essere compatibile con l'InstallCD, ma all'avvio mi ritorna l'errore "Unknown or corrupt filesystem" (Filesystem sconosciuto o danneggiato).

Per aggirare il problema, avviare in Open Firmware tenendo premuti i tasti Apple + Option + O + F durante la procedura di avvio. Quando appare il prompt, scrivere:

Codice 2.2: Soluzione con Open Firmware per i primi NewWorld Mac

boot cd:,\\yaboot

Il CD dovrebbe avviarsi come previsto ora; grazie a John Plesmid per questa soluzione.

Possiedo un Macintosh OldWorld e devo usare BootX. Tuttavia, sto riscontrando problemi ad aprire l'archivio d'installazione di BootX. Cosa posso fare?

C'è bisogno di una nuova versione di StuffIt Expander per aprire il file. È possibile scaricarla gratuitamente.

Ho una macchina G3 Beige. Posso installare Gentoo Linux/PPC su un secondo hard drive IDE?

Le prime macchine G3 Beige (quelle con la scheda madre "Rev 1" con un chip ATI RageII+) non supportano unità drive IDE slave. Per usare un secondo hard drive con questa macchina, bisognerebbe attaccarlo al connettore SCSI interno o esterno, oppure installare una scheda PCI IDE. Le macchine G3 successive non hanno questa limitazione. Vedere http://www.xlr8yourmac.com/G3-ZONE/IDE/index.html per ulteriori informazioni.

Ho un iMac revisione A o B. Ho rimpiazzato il disco fisso con un altro più grande e ora non riesco più ad avviare nulla!

C'è un limite di 8GB per la prima partizione su queste macchine. Assicurarsi che la prima partizione sia meno di 8GB e dovrebbe funzionare come previsto. Questo si applica anche a OS X e alle ultime versioni di OS 9.

Il mio file /etc/fstab ha dentro il path /dev/BOOT. Devo correggere questa riga per la mia partizione di bootstrap Apple?

No. Se non si sta usando una partizione di boot separata (/boot) allora non c'è bisogno di questa riga e la si può cancellare tranquillamente da /etc/fstab. La partizione di bootstrap Apple non è /boot e non sono in relazione in alcun modo. In generale, le macchine Apple PowerPC non necessitano di un partizione /boot separata, e la partizione di bootstrap non dovrebbe essere montata od elencata nel proprio fstab.

Quando ho riavviato, yaboot non ha funzionato! Ora sono fermo. Come posso risolvere il problema?

Probabilmente è solo un yaboot.conf mal configurato. Il metodo più semplice per aggiustare la cosa è avviare nuovamente l'InstallCD, montare la partizione Gentoo e controllare in yaboot.conf se vi sono errori. Sarà necessario eseguire ybin -v -C /mnt/gentoo/etc/yaboot.conf per aggiornare il boot loader una volta terminato. Tutto questo può essere fatto senza fare il chroot nella cartella di installazione.

Nota: Se davvero si ha solamente bisogno di accedere a OS X, provare a tenere premuto il tasto Option all'avvio. Questo dovrebbe proporre una selezione grafica dei dischi avviabili. Scegliere OS X e ricordarsi di correggere i propri problemi di avvio successivamente.

Quando provo ad avviare, yaboot dice solamente "read error"! Perché non riesco a fare il boot?

Probabilmente si sta utilizzando XFS per la propria partizione di root. Nonostante sia un'opzione, yaboot ha qualche piccolo problema ad accedere a file contenenti dei buchi. Per assicurarsi che il proprio kernel si avvii, invece di copiare il file vmlinux in /boot, trasferirlo semplicemente tramite il comando cat come mostrato nell'esempio seguente.

Codice 2.3: Correggere gli errori di lettura di yaboot su XFS tramite cat

# cat /usr/src/linux/vmlinux > /boot/vmlinux

Ho installato un aggiornamento di OSX ed ora il mio computer si avvia solamente in OSX! Come posso sistemarlo?

Tenere premuto il tasto Option all'avvio. Si verrà introdotti ad un'interfaccia grafica per la selezione del dispositivo di boot. Attendere fino alla comparsa di un disco fisso con un pinguino, quindi cliccare sull'icona. Ciò facendo verrà avviata come al solito la propria installazione di linux. Una volta avviato il sistema, rieseguire ybin -v per sistemare il bootloader.

Non riesco ad avviare l'InstallCD! Si blocca mentre cerca di impostare l'orologio hardware? Cosa devo fare?

Sfortunatamente, c'era un bug in alcune versioni degli script di baselayout. Per riuscire ad avviare il sistema, bisogna impostare l'orologio hardware. Per fare ciò avviare la macchina in Open Firmware (usando la combinazione di tasti Apple + O + F). Una volta arrivati al prompt di Open Firmware, è possibile impostare l'orologio usando il comando seguente:

Codice 2.4: Impostare l'orologio dal prompt di open firmware

# decimal dev rtc secondi minuti ore giorno mese anno set-time
# L'esempio seguente imposta l'orologio alle ore 1:23:45 del 7 Giugno 20000
 ok
0 > decimal dev rtc 45 23 1 6 7 2000 set-time
 ok
1 >

Open Firmware restituirà un ok dopo che l'orologio sarà stato impostato. Ora il sistema dovrebbe avviarsi regolarmente. Digitare mac-boot per continuare la fase di boot a seguito dell'impostazione dell'orologio.

3.  Supporto Hardware

Sto eseguendo Gentoo su un computer laptop PowerPC. Che pacchetti dovrei installare per abilitare le funzionalità specifiche per i laptop?

Ci sono quattro pacchetti principali che necessitano di essere installati.

  • pbbuttonsd è uno strumento che abilita la luminosità e i tasti del volume, nonché altre funzionalità specifiche, sulla maggior parte dei laptop ppc. La versione attuale inoltre funziona da gestore energetico e rimpiazza pmud.
  • powerprefs fornisce uno strumento grafico per la configurazione di pbbuttonsd incluse le impostazioni per la gestione energetica, le opzioni del trackpad e molte altre preferenze.
  • powernowd permette di scalare la velocità della cpu in modo da allungare la vita della batteria. Altri pacchetti forniscono la stessa funzionalità, per esempio cpudyn, cpufreqd e speedfreq. Non è importante quale si sceglierà di usare, basta assicurarsi che il governor userspace, per lo scaling della frequenza della cpu, sia abilitato nel proprio kernel. Questo è l'unico governor che funzionerà su PPC.

Questi pacchetti possono essere installati eseguendo i comandi appropriati mostrati di seguito:

Codice 3.1: Installare i pacchetti specifici per i laptop

# emerge pbbuttonsd
# emerge powerprefs
# emerge powernowd

Nota: È consigliabile modificare /etc/pbbuttonsd.conf o usare powerprefs per adattare il sistema alle proprie esigenze. Il comportamento dei tasti Fx può essere controllato qui come anche molte opzioni di sleep. Per commutare i tasti Fx a comportarsi come in OSX, impostare KBDMode a fkeyslast. È possibile disattivare il tapping del touchpad impostando TPMode a notap. Sono disponibili molte altre opzioni, per i dettagli consultare la pagina man di pbbuttonsd.conf.

È utile aggiungere pbbuttonsd e powernowd al proprio runlevel di boot in modo da farli partire quando si avvia il computer. Per fare ciò:

Codice 3.2: Aggiungere pbbuttonsd e cpudyn al runlevel di boot

# rc-update add pbbuttonsd boot
# rc-update add powernowd boot

Ho solo un mouse ad un tasto. Come faccio ad usare il secondo e il terzo bottone, visto che il tasto ctrl non funziona?

Non c'è modo di usare il tasto ctrl come in Mac OS X. Ma è possibile designare praticamente qualsiasi tasto o combinazione di tasti per emulare il secondo e terzo bottone del mouse. I valori possono essere ottenuti con l'utilità showkey da console. È da notare che questo programma non funziona come dovrebbe da X e deve essere eseguito da console. Per usare questa caratteristica abilitare le seguenti opzioni nel proprio kernel:

Codice 3.3: Macintosh Device Drivers

[*] Apple Desktop Bus (ADB) support
[*]    Use input layer for ADB devices
[*]      Support for mouse button 2+3 emulation

È inoltre necessario impostare i valori dei bottoni del mouse in /etc/sysctl.conf. Questo è un esempio che usa F11 e F12:

Codice 3.4: Emulazione dei bottoni del mouse con F11 e F12

# Abilitare l'emulazione del bottone del mouse
dev.mac_hid.mouse_button_emulation = 1
# Impostare il secondo bottone a 87 - F11
dev.mac_hid.mouse_button2_keycode = 87
# Impostare il terzo bottone a 88 - F12
dev.mac_hid.mouse_button3_keycode = 88

Nota: Altri valori di tasti comunemente usati sono 125 (il tasto Apple) e 96 (Invio sul tastierino numerico.

Per attivare queste impostazioni:

Codice 3.5: Applicare i cambiamenti a sysctl

# sysctl -p /etc/sysctl.conf

Come posso configurare la mia scheda Airport?

La scheda Airport è un dispositivo 802.11b basato sul chipset Lucent Orinoco. Per usare questa scheda in Linux, abilitare queste opzioni del kernel:

Codice 3.6: Wireless LAN

[*] Wireless LAN Drivers & Wireless Extensions
<*> Hermes chipset 802.11b support (Orinoco/Prism2/Symbol)
<*>   Apple Airport support (build-in)

Una volta configurato il kernel, c'è bisogno inoltre di alcuni strumenti a livello utente per configurare le impostazioni wireless. Installare wireless-tools per avere a disposizione iwconfig ed altri strumenti wireless.

Questo è un esempio di utilizzo di iwconfig, per impostare il proprio ESSID a home_essid:

Codice 3.7: Impostare un ESSID

# iwconfig eth1 essid home_essid

Per una guida generica su come impostare il wireless con Gentoo si prega di consultare la Guida alle Reti Wireless su Gentoo.

Come posso configurare la mia scheda Airport Extreme?

La Airport Extreme è una scheda 802.11b/g inclusa nei moderni computer portatili Apple. Si basa sul chipset Broadcom 43xx, supportato nativamente dal driver b43, fornito dall'omonimo progetto, incluso nel kernel dalla versione 2.6.24. Notare che il driver dovrebbe selezionare quello giusto tra il b43 e il b43-legacy. Il firmware usato per questi due driver è differente, dove la versione "legacy" supporta le vecchie schede 4306. Se si possiede una scheda 4306, compilare entrambi, altrimenti dovrebbe essere abbastanza sicuro compilare solamente il b43. Inoltre, per abilitare uno dei due driver, bisogna selezionare prima il supporto a mac80211.

Codice 3.8: Aggiungere il support a b43 nel kernel

Networking --> Wireless -->
     <M>   Generic IEEE 802.11 Networking Stack (mac80211)

Device Drivers --> Network device support -->
     [*] Wireless LAN (IEEE 802.11)
     <M>   Broadcom 43xx wireless support (mac80211 stack)
     [*]     Broadcom 43xx debugging
     <M>   Broadcom 43xx-legacy wireless support (mac80211 stack)
     [*]     Broadcom 43xx-legacy debugging

Dopo aver compilato il kernel, bisogna effettuare l'emerge di b43-fwcutter per installare il firmware. Per ulteriori informazioni leggere questo messaggio del forum.

Per una guida generica su come impostare il wireless con Gentoo si prega di consultare la Guida alle Reti Wireless su Gentoo.

Il modem interno funzionerà?

Sui vecchi Mac, il modem interno è un normale dispositivo seriale. Per usarlo, in aggiunta al supporto a ppp e a i2c, abilitare questa opzione del kernel:

Codice 3.9: Driver Seriali

<*> PowerMac z85c30 ESCC support (CONFIG_SERIAL_PMACZILOG)

I Mac più recenti usano un dispositivo USB che possiede solamente un driver fornito da Linuxant. A meno che non abbiate acquistato una chiave da quest'ultimi, questo driver funzionerà solo a 14.4 e non supporterà il FAX. Per installare il driver, emergere net-dialin/hcfusbmodem, il quale fornirà /dev/ttySHCF0. Quindi impostare il ppp come al solito. Ulteriori informazioni sull'installazione possono essere trovate su http://www.linuxant.com/drivers/hcf/install.html

La sospensione funziona sul mio iBook/PowerBook?

La sospensione funziona molto bene su tutti gli iBook G3 e TiBook. Di recente, è stata rilasciata una patch per il kernel che aggiunge supporto per la sospensione degli iBook G4 e AlBook basati su Radeon. Se si utilizza uno di questi laptop, utilizzare gentoo-sources-2.6.11 (o versione successive) per il supporto integrato.

Nota: Notare che il PowerBook 12" non è ancora supportato a causa del suo chipset nVidia.

Come faccio a far funzionare la riproduzione di suoni?

Ci sono due approcci per il suono nei kernel moderni: OSS o ALSA. OSS è la più vecchia delle due opzioni ed è stata deprecata, ma funziona ancora bene per molti Mac più vecchi. ALSA è il metodo più moderno e continuerà ad essere supportato in futuro. Si raccomanda di usare ALSA salvo non si abbiano problemi.

Nota: Se si include il driver OSS nel proprio kernel, il driver ALSA non si caricherà.

Oltre a configurare il kernel, gli utenti che dovranno avere accesso alle periferiche audio dovranno essere aggiunti al gruppo appropriato con il comando:

Codice 3.10: Aggiungere utenti al gruppo audio

# gpasswd -a username audio

Se il kernel è configurato correttamente, ma non si riesce ad udire alcun suono, assicurarsi che il volume del mixer principale sia alto e che la periferica non sia impostata su muta!

Nota: La scheda audio sui Mac è collegata attraverso il bus i2c Keywest/PowerMac, non tramite il bus PCI. La scheda non verrà elencata nella visualizzazione del bus PCI o quando si utilizzerà alsaconf. Questo è un problema minore di quanto si possa immaginare, poiché tutti i Mac usano lo stesso driver per il suono, ma bisogna assicurarsi di avere abilitato il supporto i2c Keywest/PowerMac nel proprio kernel.

Importante: Se si compila il supporto ad ALSA, bisogna anche compilare il supporto a i2c Keywest/PowerMac. Omettere questa operazione può comportare dei kernel panic durante il boot!

Impostare il suono con ALSA

Per ALSA, verranno impostati sia i normali driver ALSA che il livello di emulazione OSS in modo da poter utilizzare i programmi che usano ancora soltanto OSS. In make menuconfig bisogna selezionare:

Codice 3.11: Opzione del kernel per ALSA

Device Drivers - I2c support --->
  I2C Hardware Bus Support --->
    <*> Powermac I2C interface (Keywest su kernel 2.6.15 e precedenti)

Device Drivers - Sound --->
<*> Sound card support
    Advanced Linux Sound Architecture --->
    < >   PowerMac DMA sound support
      <*> Advanced Linux Sound Architecture
      <*> Sequencer support
      <*> Sequencer dummy client
      <*> OSS Mixer API
      <*> OSS PCM (digital audio) API
      [*] OSS Sequencer API

A seconda dell'età della macchina, si dovrebbe abilitare anche il driver corretto per il suono. Su macchine moderne come i PowerBook Aluminum, i nuovi iBook o G5 dovrebbe essere usato il driver Apple On-board Audio. Per macchine più vecchie, provare invece il driver ALSA PowerMac.

Codice 3.12: Driver ALSA - Selezionarne solo uno

Macchine più vecchie
    ALSA PowerMac devices --->
        <*> PowerMac (AWACS, DACA, Burgundy, Tumbler, Keywest)
Macchine più recenti
    Apple Onboard Audio driver --->
        <*> Apple Onboard Audio driver
        <*>   layout-id fabric
        <*>   support Onyx chip
        <*>   support TAS chip
        <*>   support Toonie chip

Si possono anche configurare come moduli ed assicurarsi che vengano caricati all'avvio, ma è più facile compilarli tutti staticamente.

Nota: Assicurarsi che PowerMac DMA sound support sia disattivato, altrimenti il modulo ALSA non sarà in grado di caricarsi.

Per maggiori informazioni sulla configurazione di ALSA si prega di consultare la Guida ad ALSA su Gentoo Linux.

Nota: Se si sta usando il pacchetto alsa-driver invece di compilare quello all'interno del kernel, la variabile ALSA_CARDS dovrebbe essere impostata a powermac per i Mac più vecchie o a tutti i valori aoa, aoa-fabric-layout, aoa-soundbus, aoa-soundbus-i2c, aoa-onyx, aoa-tas e aoa-toonie per i Mac più nuovi.

Impostare il suono con OSS

Nota: Ancora una volta, usare questo solamente se non si sta usando ALSA.

In make menuconfig si dovrà selezionare:

Codice 3.13: Opzioni del kernel per OSS

Device Drivers - I2c support --->
  I2C Hardware Bus Support --->
    <*> Powermac I2C interface (Keywest sui kernel 2.6.15 e precedenti)

Device Drivers - Sound --->
<*> Sound card support
  <*>   PowerMac DMA sound support

(o configurarli come moduli ed assicurarsi che vengano caricati all'avvio).

Se il modulo dmasound_pmac non viene caricato, probabilmente bisogna abilitare i2c-core nel kernel o come un modulo.

Nota: Se si sta ancora usando il suono tramite OSS, si prega invece di testare i driver ALSA e riportare qualsiasi regressione sul bugzilla di ALSA. Grazie!

Come posso far riaccendere il mio Mac dopo un'interruzione improvvisa della corrente elettrica?

L'Unità di Gestione Energetica ("Power Management Unit", o "PMU", ndT) sulla maggior parte dei Mac riesce ad accendere il Mac a seguito della mancanza di alimentazione. Questa caratteristica è controllata dalle opzioni di PMU che si trovano in /proc. Per abilitarla, impostare server_mode a 1, per disabilitarla impostare server_mode a 0.

Codice 3.14: Abilitare la riaccensione dopo un'interruzione dell'alimentazione

# echo "server_mode=1" > /proc/pmu/options

Sfortunatamente questa impostazione viene disabilitata nuovamente dopo il riavvio della macchina. Per assicurare che il riavvio del proprio sistema dopo un'interruzione dell'alimentazione sia sempre abilitato, aggiungere la riga evidenziata in precedenza a /etc/conf.d/local.start.

Vedo un sacco di errori "IN from bad port" nel dmesg del mio kernel, come posso correggerli?

Questi errori sono causati da driver scritti per dispositivi che non sono presenti nel proprio sistema. Questi messaggi sono solitamente innocui, è comunque sempre meglio disabilitare i driver inutilizzati. Vedere l'elenco seguente per individuare la corrispondenza dei numeri di porta con le opzioni di configurazione del kernel. Tenere presente che anche se i numeri non combaciano, è consigliabile provare a disabilitare in ogni caso queste opzioni del kernel, la maggior parte delle macchine PPC non usano questi driver.

Codice 3.15: IN from bad port 61 - Disabilitare il supporto allo Speaker del PC

Device Drivers - Input device support --->
[*] Miscellanous devices --->
      < > PC Speaker Support

Codice 3.16: IN from bad port 64 - Disabilitare il supporto alla tastiera i8042

Device Drivers - Input device support --->
Hardware I/O Ports --->
      < > Serial I/O support
        < > i8042 PC Keyboard controller

Codice 3.17: IN from bad port 2E9,2F9,3E9,3F9 - Disabilitare il supporto alle porte seriali 8250/16550

Device Drivers - Character devices --->
Serial drivers --->
      < > 8250/16550 and compatible serial support

Se si ricevono altri messaggi del tipo "IN from bad port" di cui non si è sicuri, si prega di farlo sapere ai membri del team Gentoo PPC!

4.  Applicazioni

Non posso fare l'emerge di un pacchetto, ottengo un errore che mi dice che il pacchetto è "masked" ("mascherato" N.d.T.). Cosa dovrei fare?

Ci sono due ragioni comuni per cui un pacchetto non viene installato: o non è stato testato su PPC, oppure è stato testato, ma non è stato ancora segnato come stabile.

Codice 4.1: Il Pacchetto non è stato testato su PPC

!!! All ebuilds that could satisfy "bar" have been masked.
!!! One of the following masked packages is required to complete your request:
- app-foo/bar-1.0 (masked by: missing keyword)

Se il proprio pacchetto non è stato ancora testato su PPC, bisogna prima segnare l'ebuild con la parola chiave ppc. Questo viene fatto usando lo strumento ekeyword, il quale è parte del pacchetto gentoolkit-dev. Per segnare l'ebuild ppc e rigenerare il file manifest in modo da riflettere le modifiche effettuate eseguire il seguente comando:

Codice 4.2: Aggiungere la parola chiave ppc a app-foo/bar

$ ekeyword ppc /usr/portage/app-foo/bar/bar-1.0.ebuild
# ebuild /usr/portage/app-foo/bar/bar-1.0.ebuild manifest

Una volta che l'ebuild è stato segnato, si può farne l'emerge come al solito. Provare l'applicazione e se funziona, si prega di segnalarlo con un bug in modo che uno degli sviluppatori possa aggiungere la parola chiave.

Nota: Questa modifica durerà solo fino al prossimo sync. Se si necessita di una soluzione permanente, è possibile mantenere un portage overlay. Fare riferimento alla documentazione del portage per maggiori informazioni su come mantenere un overlay.

Codice 4.3: Questo Pacchetto non è stato marcato Stabile su PPC

!!! All ebuilds that could satisfy "bar" have been masked.
!!! One of the following masked packages is required to complete your request:
- app-foo/bar-1.0 (masked by: ~ppc keyword)

Se il proprio pacchetto ha già la parola chiave ~ppc, ci sono due opzioni. O seguire le istruzioni precedenti e sostituire la parola chiave ~ppc con ppc, oppure usare /etc/portage per fare l'unmask di uno specifico pacchetto. La seconda opzione è preferita semplicemente perché non viene annullata da un emerge sync.

Codice 4.4: Utilizzare /etc/portage per fare l'unmask di app-foo/bar

$ echo "=app-foo/bar-1.0" > /etc/portage/package.accept_keywords

Nota: Se la cartella /etc/portage non esiste, assicurarsi di crearla prima di eseguire questo comando.

Ora fare l'emerge del pacchetto come al solito. Una volta che si è sicuri della stabilità dell'applicazione, si prega di segnalarlo con un bug in modo che gli sviluppatori possano aggiungere la parola chiave.

Gentoo/PPC ha supporto per Flash?

Non esattamente. Macromedia non ha fornito un binario linux/ppc e le implementazioni open source al momento sono incomplete. Tuttavia ci sono due progetti che possono visualizzare molti oggetti flash, gnash e swfdec. Entrambi riescono a riprodurre i filmati di Youtube e un sacco di altri contenuti popolari.

Esiste un plugin per Java su Gentoo/PPC?

Sì, è ora disponibile un plugin Java con Java 1.5 e 1.6 di IBM. Notare che non ancora tutte le applicazioni funzionano con questa versione di Java.

C'è un modo semplice per configurare X?

Basta fate l'emerge di xac. Una volta installato il pacchetto, eseguire xac per generare la configurazione per le proprie impostazioni. Se si vuole impostare un layout di tastiera, si può usare l'opzione --kbd-layout. Notare che sebbene xac non imposti il DRM per la maggior parte degli utenti, probabilmente bisognerà cambiare la configurazione del kernel ed emergere dei driver aggiuntivi per supportare la configurazione proposta. Per ottenere prestazioni ottimali, assicurarsi di aver configurato il proprio kernel come mostrato nella domanda seguente.

Cos'è richiesto per far funzionare il DRM?

Durante l'installazione di xorg-server, assicurarsi che la flag use dri sia abilitata. Inoltre è consigliabile impostare anche la variabile VIDEO_CARDS in make.conf per la propria scheda video, VIDEO_CARDS="radeon" per il supporto a radeon, VIDEO_CARDS="nv" per il supporto ad nvidia, e così via. Come opzione di scorta, aggiungere fbdev alla lista di VIDEO_CARDS, questo driver dovrebbe sempre funzionare.

Assicurarsi che nella configurazione del proprio kernel siano attivate le seguenti opzioni:

Codice 4.5: Configurazione del kernel per DRM Rage128

Device Drivers - Character devices --->
  <*> /dev/agpgart (AGP Support)
  [*] Apple UniNorth support
  [*] Direct Rendering Manager (DRI support)
  <*>   ATI Rage 128
Device Drivers - Graphics Support --->
  <*>   ATI Rage 128 display support

Codice 4.6: Configurazione del kernel per DRM Radeon

Device Drivers - Character devices --->
  <*> /dev/agpgart (AGP Support)
  [*] Apple UniNorth support
  [*] Direct Rendering Manager (DRI support)
  <*>   ATI Radeon
Device Drivers - Graphics Support --->
 <*>   ATI Radeon display support

Codice 4.7: Configurazione del kernel per nVidia

Device Drivers - Graphics Support --->
  <*>   nVidia Framebuffer Support

Nota: Attualmente non c'è nessun supporto al DRM per le schede nVidia in quando nVidia non ha rilasciato nessun driver per PPC e non ci sono driver open per l'accelerazione 3D.

Ricompilare ed installare il kernel se necessario. Dopo ciò, assicurarsi di aver avviato con il framebuffer nativo (radeonfb o atyfb128 e non con offb o ofonly), e avviare xac.

Importante: Potreste essere necessario modificare /etc/X11/xorg.conf a seconda della configurazione della propria scheda. Assicurarsi che il driver selezionato per la periferica sia ati oppure il proprio driver specifico (r128 o radeon). Controllare inoltre che le estensioni DRI siano caricate e non commentate.

Ho installato X.org e l'ho configurato correttamente, ma manca il driver radeon. Cos'ho sbagliato?

Si prega di aggiungere l'appropriata voce VIDEO_CARDS in /etc/portage/make.conf (specificare r128 o radeon) e ricompilare xorg-server e mesa per reinstallare il driver.

Ho un errore VBIOS o "Invalid I/O allocation nel mio xorg.log. È un problema?

No, è solamente X.org che sta esaminando la scheda video. Cerca di aprire solo il video BIOS x86 e fallisce, restituendo uno di questi messaggi. È innocuo, non ci si deve preoccupare!

Quando uso OpenGL DRI o guardo un film, il sistema a volte si blocca inaspettatamente. Cosa posso fare?

Il proprio sistema potrebbe non interagire correttamente con il supporto AGP. La soluzione più semplice è aggiungere la seguente riga nella sezione "Device" di /etc/X11/xorg.conf:

Codice 4.8: Forzare la modalità PCI per le schede AGP

Option       "ForcePCIMode"

Inoltre, è noto che esistono problemi con l'estensione composite, è consigliabile disabilitare queste estensioni se si riscontrano problemi.

Infine, se si continuano ad avere problemi, provare a disabilitare dri nel proprio xorg.conf e vedere se il problema scompare.

Ho recentemente installato Xorg. ma al momento di usarlo, il mio layout internazionale della tastiera non funziona correttamente. I tasti principali funzionano bene ma non riesco a comporre caratteri speciali come il simbolo "at". L'output di startx dice qualcosa riguardo a "could not load keymap, falling back to default keymap". Dov'è l'errore?

Verificare che i permessi su /var/tmp siano impostati a drwxrwxrwx. Se così non fosse, cambiarli digitando chmod a+rwx /var/tmp. Questo permetterà ad Xorg di caricare di nuovo le keymap in modo appropriato.

Come ascolto i CD Audio?

Le macchine NewWorld non hanno una connessione audio tra il loro lettore CD-ROM e la scheda audio. Quindi, le informazioni audio devono essere lette come dati e poi inviati alla scheda audio. Questo è possibile usando Audacious, che legge l'audio dal CD tramite il cavo ATA, lo decodifica via software e lo manda alla scheda sonora tramite il bus PCI in formato digitale.

Codice 4.9: Installare audacious

# emerge audacious

Per riprodurre un CD, basta lanciare audacious. Se si riscontrano problemi nella riproduzione, andare nel menu Preferences-->Plugins-->CD Audio Plugin e selezionare il proprio drive CD. Assicurarsi che "Digital audio extraction" sia selezionato.

Posso far funzionare Mac OS o Mac OS X sotto Gentoo Linux?

Certo, a patto che si stia facendo girare Gentoo Linux/PPC su hardware PPC a 32bit. È possibile usare Mac-on-Linux, il quale permette di avviare un'istanza di OS 9, OS X o Linux come un processo su Linux. Basta eseguire emerge mol per installare questo pacchetto. MOL supporta Mac OS dalla 7.5.2 alla 9.2.2, così come tutte le versioni di OS X. Può essere utilizzato tramite framebuffer da console oppure come una finestra su X.

Nota: Al momento l'esecuzione di MOL su processori PowerPC a 64 bit non è supportata.

Nota: Per avviare MOL a pieno schermo, bisogna compilare MOL con la USE flag fbcon abilitata e avviarlo in un framebuffer da console.

Per l'uso della rete e del suono bisognerebbe installare i driver nella cartella MOL-Install sul Desktop del proprio Mac OS X. Se si riscontrano errori con la rete, assicurarsi di avere le seguenti opzioni abilitate nel kernel:

Per le funzionalità di rete OSX:

  • Universal TUN/TAP device driver support (CONFIG_TUN)

Per il server DHCP:

  • Socket Filtering (CONFIG_FILTER)
  • Packet Socket (CONFIG_PACKET)

Per la NAT:

  • Network packet filtering (CONFIG_NETFILTER)
  • Connection tracking (CONFIG_IP_NF_CONNTRACK)
  • IP tables support (CONFIG_IP_NF_IPTABLES)
  • Packet filtering (CONFIG_IP_NF_FILTER)
  • Full NAT (CONFIG_IP_NF_NAT)
  • MASQUERADE target support (CONFIG_IP_NF_TARGET_MASQUERADE)

Posso accedere alle mie partizioni ext2/ext3 da OSX?

OSX può supportare la lettura e scrittura di partizioni ext2/ext3 usando l'estensione del kernel fornita dal progetto ext2fsx.

Nota: Mentre si sta usando MOL, non è possibile accedere ad una partizione in quel momento utilizzata da Linux.

Quali opzioni USE di Portage non funzionano su macchine PowerPC?

Se si sta usando un vecchio profilo piatto (deprecato, pre 2005.0), guardare in /etc/portage/make.profile/use.mask per una lista.

Se si sta usando un profilo a cascata (2005.0 e successivi), guardare in /usr/portage/profiles/default-linux/ppc/use.mask per una lista.

Come posso impostare distcc con il mio computer x86?

Se si dispone di un'altra macchina più veloce, è possibile impostare distcc in modo che compili binari per la macchina ppc più lenta. È meglio compilare il più possibile sulla macchina più veloce, se possibile addirittura non compilare mai con il computer più lento. Per sapere cosa e come fare questo, leggere la Guida al cross-compiling con DistCC. Per saperne di più riguardo alla cross-compilazione è consigliabile leggere il Manuale di Gentoo Embedded

Perché gcc continua ad andare in segfault durante gli ebuild?

Se gcc va in segfault durante gli ebuild, probabilmente non è né un bug di gcc, né un problema con il proprio hardware. La maggior parte delle volte questo problema è dovuto al fatto che la kernel preemption è attivata. Nonostante questa opzione sia sicura su x86, può causare la compromissione della cache su PPC, il che spiega perché si nota più frequentemente quando si compila. Per evitare che questo accada, basta ricompilare il kernel con la preemption disabilitata. Per controllare se la preemption è abilitata:

Codice 4.10: Controllare se la preemption è abilitata

$ grep PREEMPT /usr/src/linux/.config

Se il comando ritorna: "# CONFIG_PREEMPT is not set", allora bisognerebbe riportare la segfault aprendo un bug report.

Se ritorna: "CONFIG_PREEMPT=y", allora bisognerà disabilitarla e ricompilare il proprio kernel.

5.  Risorse

Posso comprare un CD della Gentoo Linux/PPC?

Certamente! Gentoo viene venduto su CD-ROM nel Gentoo store.

Questa FAQ non ha risposto alla mia domanda. Cosa faccio adesso?

Un buon primo passo è di cercare attraverso la rilevante documentazione su www.gentoo.org. Attualmente esistono due mailing list specifiche per ppc: gentoo-ppc-dev e gentoo-ppc-user. Gentoo on PPC (su forums.gentoo.org) è un forum aperto per tutte le discussioni su PowerPC. Spesso c'è anche una discussione su IRC. Unitevi a noi in #gentoo-ppc su irc.freenode.net.

Informazioni generali riguardo Linux su PowerPC possono essere trovate presso penguinppc.org. Informazioni generali su Linux sono disponibili presso www.linuxdoc.org.



Stampa

Aggiornato il 24 luglio 2012

La versione originale di questo documento non è più mantenuta

Oggetto: Questo documento riguardante Gentoo/PPC è una raccolta di domande e risposte raccolte dalla mailing list gentoo-ppc-dev e da IRC.

Rajiv Manglani
Redazione

Lars Weiler
Redazione

Jochen Maes
Redazione

Joseph Jezak
Redazione

Joshua Saddler
Redazione

Paolo Gabrielli
Traduzione

Stéphane Bisinger
Traduzione

Davide Cendron
Traduzione

Donate to support our development efforts.

Copyright 2001-2014 Gentoo Foundation, Inc. Questions, Comments? Contact us.