Gentoo Logo

Gentoo Weekly Newsletter: 24 Marzo 2003

Indice:

1.  Gentoo News

Indice

Una domanda frequente da parte di molti utenti Gentoo è "Come posso entrare a far parte del gruppo di sviluppo di Gentoo?" In linea di massima la risposta è di cominciare semplicemente a partecipare al processo da utente. Si può fare in molti modi, spesso attraverso bugs.gentoo.org. Inviare correzioni a bug esistenti con una certa frequenza è sicuramente una via per guadagnarsi l'attenzione degli sviluppatori. Un altro modo è inviare costantemente nuove ebuild. Come è ovvio la costanza è una parte importante.

Per coloro che sono ancora interessati a diventare sviluppatori, ma non sono guru del kernel o maestri di Python, aiutare alla stesura della documentazione di Gentoo è certamente un altro modo di entrare a far parte del team. La qualità della documentazione è una parte fondamentale del successo di Gentoo Linux, sia per quanto riguarda la creazione di nuove guide, sia per la traduzione di quelle già esistenti.

Infine, man mano che la comunità Gentoo cresce, possono rendersi necessari altri ruoli, come autori per la GWN e amministratori per l'infrastruttura. Queste necessità verranno presentate quando necessario sulla GWN. Quindi per tutti coloro che sono interessati a far parte del team Gentoo, provate a prendere in mano qualche bug, create nuove ebuild o aiutate con la documentazione. Il vostro aiuto non passerà inosservato!

Cambiamenti nella gestione delle CFLAGS

Le CFLAGS sono sempre state una parte importante del bagaglio dello smanettone Gentoo. Adattare le CLAGS per sfruttare fino all'ultimo le risorse disponibili è una tecnica utilizzata da molti ma compresa fino in fondo da pochi. Parcecchi dei bug inviati a bugs.gentoo.org sono proprio conseguenza di CFLAGS estreme specificate in make.conf. Una soluzione che gli sviluppatori adottano è di eliminare alcune CFLAGS nelle ebuild più delicate (Molti moduli del kernel ad esempio non amano l'opzione -fPIC). In ogni caso questo deve essere fatto volta per volta e non è una soluzione definitiva.

In cerca di una soluzione a lungo termine si è discusso sulla mailing list degli sviluppatori a proposito di diverse alternative. Alla fine si è arrivati alla definizione di una lista di CFLAGS "sicure" supportate ufficialmente da Gentoo Linux. Questo significa che se state usando una di queste CFLAGS e avete problemi potete segnalarlo come bug a Gentoo. Gli utenti restano liberi di provare tutte le altre CFLAGS a loro piacimento, ma i bug riguardanti queste opzioni potrebbero non essere considerati e all'utente si potrebbe suggerire di provare a compilare il programma con opzioni meno estreme. A lungo termine comunque, mano a mano che gcc viene sviluppato, la lista delle CFLAGS supportate verrà aggiornata in modo che vengano supportate la maggior parte di opzioni -f, mantenendo un buon livello di qualità ma senza affaticare la gestione dei bug.

Per dirla tutta questa gestione delle CFLAGS supportate e non supportate viene già utilizzata da un po' di tempo. In ogni caso il processo verrà presto formalizzato e la lista delle CFLAGS supportate verrà integrata nella documentazione dell'installazione e altrove dove verrà ritenuto opportuno.

Errata corrige dell'ultima edizione

Come hanno notato molti lettori, nella scorsa settimana la sezione di Trucchi e Consigli conteneva un errore in uno degli stralci di codice presentati. Invece di SYNC="rsync.us.gentoo.org", si sarebbe dovuto scrivere SYNC="rsync://rsync.us.gentoo.org/gentoo-portage". Il responsabile dell'errore è stato adeguatamente punito e la sezione di Trucchi e Consigli di questa settimana vi viene proposta dal consueto autore, David Narayan, che settimana scorsa era in vacanza e che non èuò essere ritenuto responsabile del problema. :)

2.  Gentoo Security

Indice

GLSA: samba

Il demone samba smbd ha un buffer overflow che potrebbe permettere ad un attaccante remoto di guadagnare i privilegi di root sul server.

  • Gravità: Critica - Compromissione di root da remoto.
  • Versioni Vulnerabili: net-fs/samba precedenti a samba-2.2.8
  • Soluzione: emerge rsync, emerge samba, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: kernel

I kernel di linux 2.2 e 2.4 hanno una falla in ptrace che permette agli utenti locali di elevare i propri privilegi a root. La falla non è sfruttabile da remoto. Non sembra che siano vulnerabili anche le versioni 2.5. Le seguenti versioni dei sorgenti sono state patchate: gentoo-sources, gs-sources, pfeifer-sources, sparc-sources, and xfs-sources. Una patch per le altre può essere trovata presso il cvs.

  • Gravità: Alta - compromissione a livello kernel, scalata di privilegi.
  • Versioni Vulnerabili: versioni delò kernel 2.2, 2.4
  • Soluzione: emerge rsync, installare i sorgenti desiderati, ricompilare il kernel e installarlo.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: mysql

Se i file di configurazione di MySQL sono modificabili da tutti è possibile modificare la configurazione del server in modo da farlo girare da root dopo un riavvio. MySQL è stato corretto di modo da non caricare file di configurazione modificabili da tutti.

  • Gravità: Alta - Elevazione di privilegi.
  • Versioni Vulnerabili: dev-db/mysql precedenti a mysql-3.23.56
  • Soluzione: emerge rsync, emerge mysql, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: openssl

OpenSSL è soggetta ad un attacco che potrebbe permettere la pubblicazione delle chiavi RSA. Questa vulnerabilità può essere eliminata abilitando l'RSA blinding. La soluzione è di abilitare di default l'RSA blinding, pagando solo un piccolo calo di performance.

  • Gravità: Alta - esposizione di testo crittografato.
  • Versioni Vulnerabili: dev-libs/openssl precedenti a openssl-0.9.6i-r1
  • Soluzione: emerge rsync, emerge openssl, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: rxvt

L'emulatore di terminale rxvt è soggetto ad un attacco remoto quando dati non sicuri vengono mostrati a schermo. Questa esposizione permette un attacco DOS o (tramite altre vulnerabilità) la potenziale compromissione del ssitema.

  • Gravità: Alta - compromissione remota del sistema.
  • Versioni Vulnerabili: x11-terms/rxvt precedenti a rxvt-2.7.8-r6
  • Soluzione: emerge rsync, emerge rxvt, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: evolution

Evolution è soggetto a numerose vulnerabilità che potrebbero consentire attacchi remoti come DoS aggirando le misure di sicurezza e potenziale esecuzione di codice arbitrario tramite l'utilizzo di header MIME e UUencode creati ad arte.

  • Gravità: Alta - Esposizione a vari attacchi da remoto.
  • Versioni Vulnerabili: net-mail/evolution precedenti a 1.2.3
  • Soluzione: emerge rsync, emerge evolution, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: qpopper

Qpopper presenta un buffer overlow che potrebbe consentire l'esecuzione di codice arbitrario. Il codice verrebbe seguito coi privilegi di un utente autenticato.

  • Gravità: Moderata - esecuzione di codice arbitrario, moderata dall'autenticazione dell'utente.
  • Versioni Vulnerabili: net-mail/qpopper precedenti a qpopper-4.0.5
  • Soluzione: emerge rsync, emerge qpopper, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

GLSA: man

Man contiene un bug in un valore di ritorno che potrebbe consentire ad un file man formattato adeguatamente di eseguire un programma chiamato "unsafe" se esiste.

  • Gravità: Moderata - esecusione di codice arbitrario moderata dalla necessità di accesso locale e di installazione del programma.
  • Versioni Vulnerabili: sys-apps/man precedenti a 1.5l-r1
  • Soluzione: emerge rsync, and emerge sys-apps/man, emerge clean.
  • GLSA Announcement
  • Advisory

Ultimi avvisi di sicurezza

Questa settimana sono stati segnalati i seguenti bug di sicurezza:

gentoo-security

Alexander Holler ha inviato un messaggio alla mailing list gentoo-security descrivendo e presentando un troiano proof-of-concept per il ben conosciuto problema riguardante il fatto che le ebuild non sono firmate in alcun modo nè certificate in altro modo. La frase del signor Holler che affermnava che "nessuno sembra interessato alla sicurezza di portage" ha provocato qualche commento, per esempio sul quanto fosse utile o consigliabile pubblicare un troiano per una vulnerabilità già perfettamente conosciuta. La discussione è continuata con qualche proposito a prenedersi carico del problema quanto prima e un'appunto di Daniel Robbins che si propone l'aggiunta della sicurezza in Portage 2.0. Questo sembra essere tutto vista anche la recente iniziativa di lanciare una versione hardened di Gentoo.

3.  Lo sviluppatore della settimana

Daniel Ahlberg


Figura 3.1: Daniel Ahlberg, aka aliz

Fig. 1: Daniel Ahlberg, aka aliz

Questa settimana presentiamo Daniel Ahlberg, uno degli occhi vigili che mantiene Gentoo sicuro ed aggiornato. Mentre osserva le mailing list di sicurezza e controlla le nuove versioni dei programmi, pubblica le GLSA e promuove le versioni dei pacchetti, confrontandosi col timore di scombinare qualcosa al momento di stabilizzare un pacchetto. Daniel utilizzava Gentoo da solo due mesi quando ha notato una discussione su #gentoo-devb che trattava di come si debba controllare che licenza ogni programma adotti e aggiungere la keyword LICENSE ad ogni ebuild. Più tardi quella sera ha controllato e aggiornato le ebuild secondo la licenza utilizzata per un paio di categorie di pacchetti e le ha inviate a drobbins e seemant che gli han chiesto un paio di giorni dopo di diventare sviluppatore. Daniel non pensa di aver fatto nulla di straordinario ma gli piacciono i giochetti che fa spesso con gli script in bash.

Tre anni fa Daniel ha dato vita ad una zienda con alcuni amici; lavora tuttora li, come amministratore della rete e dei server, controllando che tutti facciano il proprio lavoro e dispensando consigli. Appprezza tutto il software che utilizza giorno per giorno come bash, nano, phoenix, kde, enlightenment, kmail, xchat, sim, kate e gkrellm2; fa girare Gentoo sui suoi tre computer principali:uno workstation a casa e al lavoro e il suo portatile che di solito è connesso al suo computer del lavoro tramite VNC. Daniel, che vive "da qualche parte nel nord della Svezia" ama leggere (sta leggendo il suo terzo romanzo di Tom Clancy al momento) ascoltare musica e guardare i film.

4.  News dalla Community

Web Forums

Progetto Gentoo GNU/Hurd

Jon Portnoy aka avenj ha annunciato la scorsa settimana che ha iniziato a lavorare su un port di the Hurd per Gentoo e al momento sta circolando nei forum alla ricerca di qualcuno interessato allo sviluppo di questo progetto. La dicussione ufficiale sul progetto e il luogo migliore per gli interessati sono qui:

Uni alternativi per i gadget Gentoo

Come segnalato la scorsa settimana, il negozio online di Gentoo ha recentemente aggiunto qualche nuovo articolo e alcuni di essi hanno ispirato a qualche smanettone idee per renderli ancora più utili: chi mai vuole panini e bibite nel proprio porta-pranzo personalizzato Gentoo quando ci si può comodamente mettere un PC?

Compilatore C della Intel in Gentoo

L'utilizzo di ICC, il compilatore C della Intel, è ancora abbastanza limitato, sia perchè non ci sono molti software che possono essere compilati utilizzandolo, sia perchè non c'è una base di utenti molto ampia. Alcuni comunque sostituiscono il consueto GCC con ICC per compilare certe applicazioni ed ecco un'occsione per discutere di questo argomento in maniera precisa da rendere chiaro agli altri cosa viene fatto, perchè e come:

Gentoo installata con successo su una RS/6000

Avete una vecchia B50 che vi gira per l'ufficio? Ecco come farla rivivere! Un benvenuto, ringraziamenti e congratulazioni al recentemente iscritto JurgyMan per il suo contributo:

gentoo-user

Tempistica di installazione

Trey Sizemore ha dato vita ad una interessante discussione chiedendo quanto tempo ci si metta realisticamente a installare un desktop Gentoo dallo stage 1. Le risposte hanno decretato come molto ottimistiche le stime di Trey secondo le quali sarebbe riuscito ad avere un intero desktop KDE funzionante in un giorno con un PII 400. Ovviamente KDE è probabilmnente l'applicazione più pesante da compilare nella configurazione di Trey e quindi un Window manager come FluxBox ridurebbe di sicuro moltissimo i tempi.

Strumenti per l'interfaccia testuale

Dhruba Bandopadhyay ha chiesto pareri a proposito di tool per l'interfaccia testuale. naturalmente la discussione ha preso fuoco..

ftp/iptables sempre in emerge world

Kurt Hindenberg si è chiesto come mai ftp e iptables siano sempre presenti in emerge world. Quando si è venuti a scoprire che i pacchetti sono richiesti dal profilo di sistema si è spedito un bug.

gentoo-dev

Stato del tool di installazione di Gentoo

Bip Thelin chiedeva se ci fosse in programma la creazione di un Installer per Gentoo; egli stesso ha proposto di implementare un installer in Java. Alain Penders ha risposto con un collegamento a CursingCow, un installer pe Gentoo in Python/NEWT. Sebbene al momento supporti solo l'architettura PPC esistono dei moduli specifici per architettura. Lo sviluppatore Dylan Carlson infine ha risposto che sebbene Java sia una buona scelta per un compito del genere, Python gioca un ruolo molto importante nell'intera infrastruttura di Gentoo e potrebbe essere complicato integrare Java in tutto ciò.

ACCEPT_KEYWORDS + bootstrap.sh

Come un utente ha notato durante un'installazione in questa settimana il processo di bootstrap non utilizza la direttiva ACCEPT_KEYWORDS in make.conf.

ACCEPT_KEYWORDS serve come strumento per un semplice testing dei pacchetti. Cioè consente agli utenti di aggiungere o eliminare i pacchetti instabili dal sistema.

L'ignorare la direttiva ACCEPT_KEYWORDS durante il bootstrap non è un bug. Piuttosto serve a semplificare l'installazione e porre solide basi su cui il resto dell'installazione possa poggiare. Questo viene fatto tramite la scelta automatica di pacchetti stabili e testati piuttsoto che i più recenti.

Alcuni lamentano questa scelta, dicendo che elimina la scelta, che è un fattore chiave che regge tutta la filosofia di Gentoo Linux; e che non ha senso cercare di rendere stabile un'installazione in questo modo quando poi il resto dell'installazione utilizza invece ACCEPT_KEYWORDS.

Le ragioni sono per la maggior parte corrette. Ma la letture di /usr/portage/scripts/bootstrap.sh mostra chiaramente che il processo di bootrsrap estrae i pacchetti da un file che definisce il profilo di deafult, ritagliato su misura per ogni architettura specifica (intel, ppc, ecc.). Quindi non si è trattato di eliminare le scelte ma di travestirle da profili, pronti per essere modificati. Il comando cd $(readlink -f /etc/make.profile) mostrerà la locazione del profilo di default.

Ettenzione però, nel modificare il profilo di default è possibile che si blocchi l'installazione di Gentoo dall'inizio visto che versioni diverse possono avere dipendenze diverse.

5.  Gentoo International

Gentoo sulla stampa Giapponese

Due articoli su Gentoo, in Giapponese, sono stati pubblicati lo stesso giorno su due diverse riviste, entrambi scritti da ferventi supporter di GentooJP: Yoshiaki Hagihara, tra l'altro uno dei traduttori di GWN, ha scritto un divertentissimo articolo ("Gentoo Lifestyle -- My days with Gentoo") per LinuxPower Vol. 1, il primo articolo di questa nuova arrivata tra le numerose riviste su Linux in Giappone. E Masatomo Nakano, spiritus rector del progetto GentooJP, ha scritto un pezzo ("Gentoo again") per il numero di Aprile di Software Design. Entrambe le riviste saranno in vendita nelle edicole Giapponesi dal 18 Marzo.

Russian Gentoo Community Set Up!

Lo sviluppatore George Shapovalov ha annunciato che la "Fellowship of gentoo.ru" è pienamente attiva già da un mese! La Compagnia è nata quando l'interesse della comunità di lingua Russa verso Gentoo Linux era ormai evidente, e ha già un proprio sito web) e un forum di supporto. Gentoo.ru fornisce anche la traduzione della documentazione di Gentoo, attentamente rivista dagli sviluppatori ufficiali. Nel caso voleste aiutare con traduzioni o qualsiasi altro subotnik non siate timidi, la Compagnia accetterà di buon grado ogni aiuto. Una chat è disponibile su irc.rinet.ru, canale #gentoo.

Nuova mailing list per gli utenti Gentoo Francesi

In aggiunta all'attuale supporto per gli utenti di lingua Francese, è stata creata la settimana scorsa una nuova mailing list ufficiale, gentoo-user-fr. Con la nuova lista, il forum Francese e il canale IRC su Freenode per utenti Francesi, la probabilità di riuscire ad ottenere aiuto per problemi tecnici è ormai piuttosto alta.

Calendario degli eventi internazionali

Lo staff editoriale di GWN è grato di ricevere informazioni riguardo a conferenze, seminari, meeting di utenti, install fest o qualunque altro evento che preveda organizzazione o semplice partecipazione di utenti Gentoo. Questa settimana è previsto un gran numero di evento, scegliete il vostro tra questi, e mandateci una email a gwn-feedback@gentoo.org se siete a conoscenza di altri:

  • Austria: La comunità di Vienna se la sta decisamente spassando... Si sono appena ripresi dall'ultimo meeting, e già si stanno preparando per il prossimo. Data: 1 Aprile, luogo da decidersi in questo thread nel forum Tedesco.
  • Portugal: Gentoo-stronghold Coimbra (e certamente uno dei luoghi migliori dove trovarsi in primavera) è il luogo d'incontro per il settimo "Encontro de Gestão e Tecnologias da Informação", co-organizzato dal moderatore del Gentoo Forum RoadRunner e altri Gentooisti, che sarà tenuto il 2 Aprile nell'Auditório da Reitoria alla Coimbra University. Un momento della conferenza decisamente centrale sarà la discussione pomeridiana su "Uso del Free Software nella Pubblica Amministrazione", con il Marketing Director di Microsoft Portugal e i capi della distribuzione Linux Portoghese Caixa Magica che lo sfideranno sul palco... Ulteriori informazioni qui, se pensate di partecipare, ditelo agli altri qui.
  • Francia: Stesso giorno, argomento simile, 800 chilometri più a Nord... Una conferenza a Parigi sulle possibilità del Free Software nelle piccole e medie aziende potrebbe essere un'occasione per un incontro informale fra utenti Gentoo. Tutti i dettagli sono qui.
  • Danimarca & Svezia: Sempre il 2 Aprile, il Skåne Sjælland LUG avrà una completa presentazione di Gentoo tenuta da Klavs. Non era possibile avere maggiori dettagli prima della deadline settimanale di GWN, ma Klavs potrà certamente darvi una mano se vi fate vivi in questo thread.
  • UK: In un quasi domenticato thread nei Forum, brum-based mr-simon è in cerca di Gentooiosti che si uniscano a lui al Linux User & Developer Expo in Birmingham il 15/16 April.
  • GermaniaC'è ancora tempo, ma vale la pena ricordarlo: il 14 Maggio è la data approssimativa per gli utenti Gentoo nella regione di Köln/Bonn per organizzare il loro primo meeting. Messaggi di interesse nella partecipazione devono essere indirizzatiqui.

6.  Portage Watch

I seguenti pacchetti stabili sono stati aggiunti questa settimana a Portage

Aggiornamenti a pacchetti importanti

  • kde-base/kde - kde-3.1.1.ebuild;
  • gnome-base/gnome - gnome-2.2.1.ebuild;
  • sys-kernel/* - aa-sources-2.4.21_pre5-r1.ebuild; aa-sources-2.4.21_pre5-r2.ebuild; development-sources-2.5.65.ebuild; gentoo-sources-2.4.20-r2.ebuild; gs-sources-2.4.21_pre5-r1.ebuild; mm-sources-2.5.65-r1.ebuild; mm-sources-2.5.65-r2.ebuild; pfeifer-sources-2.4.20.1_pre1.ebuild; selinux-sources-2.4.20-r1.ebuild; sparc-sources-2.4.20-r6.ebuild; xfs-sources-2.4.20-r1.ebuild; xfs-sources-2.4.20-r2.ebuild; xfs-sources-2.4.20.ebuild;
  • dev-db/mysql - mysql-3.23.56.ebuild;

Aggiornamenti a pacchetti importanti

  • sys-apps/portage - portage-2.0.47-r10.ebuild;
  • x11-base/xfree - xfree-4.3.0-r1.ebuild;
  • sys-kernel/* - ac-sources-2.4.21_pre5-r3.ebuild; gaming-sources-2.4.20-r1.ebuild; lolo-sources-2.4.20.2_pre5.ebuild; mm-sources-2.5.64-r4.ebuild; mm-sources-2.5.64-r5.ebuild; mm-sources-2.5.64-r6.ebuild; wolk-sources-4.0_rc2.ebuild; wolk-sources-4.0_rc3.ebuild;
  • dev-db/mysql - mysql-4.0.11a-r1.ebuild;
  • app-admin/gentoolkit - gentoolkit-0.1.19-r3.ebuild;

Nuove variabili USE

  • lirc - Aggiunger il supporto per lirc (Linux's Infra-Red Remote Control)

7.  Bugzilla

Indice

Statistiche

La comunità  di Gentoo usa Bugzilla (bugs.gentoo.org) per annotare e tenere traccia di bugs, notifiche, suggerimenti e altre interazioni con il team di sviluppo. Negli ultimi 7 giorni, l'attività sul sito è stata la seguente:

  • 275 nuovi bug questa settimana
  • 294 bug chiusi o risolti questa settimana
  • 9 bug precedentemente chiusi ed ora riaperti
  • 2161 bug totali attualmente classificati 'nuovi'
  • 465 bug totali attualmente assegnati agli sviluppatori

Attualmente in Bugzilla ci sono 3001 aperti. Di questi: 70 sono classificati 'bloccanti', 108 sono classificati 'critici', sono 228 sono classificati'primari'.

Classifica dei bug chiusi

Gli sviluppatori e i team che questa settimana hanno chiuso il maggior numero di bug sono:

Classifica dei bug nuovi

Gli sviluppatori e i team a cui questa settimana è stato assegnato il maggior numero di bug sono:

8.  Trucchi e consigli

Usare tmpfs

Il tip di questa settimana vi mostra come utilizzare il tmpfs per rendere più veloce l'accesso a piccoli file temporanei. Tmpfs simula un filesystem con il supporto per le normali operazioni di lettura/scrittura, ma i file sono conservati in memoria. Questo rende gli accessi molto più veloci. Bisogna però ricordare che i file salvati su tmpfs sono persi ad ogni reboot. Inoltre, tmpfs è indicato solo per sistemi con grandi quantità di memoria.

Prima di tutto assicuratevi che tmpfs sia abilitato nel vostro kernel.

Codice 8.1: Abilitare tmpfs nel kernel

# cd /usr/src/linux
# make menuconfig
    Enable File Systems -->
        [*] Virtual memory system support
        (Enable this option)

# make dep && make clean bzImage

(Assicuratevi che /boot sia montata prima di questo passaggio)
# cp /usr/src/linux/arch/i386/boot/bzImage /boot

/tmp è il luogo più comune dove mettere i file temporanei. Useremo tmpfs per montare /tmp

Codice 8.2: Montare /tmp con tmpfs

# mount -t tmpfs tmpfs /tmp

Ora che /tmp è montato, tutto quello che dovete fare è aggiungere la riga seguente al vostro /etc/fstab in modo che venga caricata al boot.

Codice 8.3: Aggiungete la seguente riga al vostro fstab

tmpfs   /tmp    tmpfs   defaults    0 0

9.  Partenze, arrivi e cambiamenti

Partenze

I seguenti sviluppatori hanno recentemente lasciato il team di Gentoo:

  • nessuno per questa settimana

Arrivi

I seguenti sviluppatori si sono recentemente uniti al team di Gentoo:

  • Felix De Vliegher (Popsickle) -- LiveCD, KDE
  • Philip Walls (malverian) -- media-gfx, distributed computing
  • Matthew Rickard (frogger) -- ProPolice
  • Jeraimee Hughes (a.sleep) -- Gentoo Infrastructure

Cambiamenti

I seguenti sviluppatori hanno recentemente cambiato ruolo all'interno del progetto Gentoo:

  • Mark Guertin (gerk) -- Ritirato dal ruolo di Gentoo/PPC Project Lead

10.  Contribuisci a GWN

Ti interessa contribuire alla Gentoo Weekly Newsletter? Mandaci una email.

11.  Commenti a GWN

Mandateci i vostri commenti e aiutateci a rendere GWN migliore.

12.  Altre lingue

La Gentoo Weekly Newsletter è disponibile anche nelle seguenti lingue:



Stampa

Aggiornato il 24 Marzo 2003

Oggetto: Questa è la Gentoo Weekly Newsletter per la settimana dal 24 Marzo 2003.

Kurt Lieber
Editor

AJ Armstrong
Contributor

Brice Burgess
Contributor

Yuji Carlos Kosugi
Contributor

Rafael Cordones Marcos
Contributor

David Narayan
Contributor

Ulrich Plate
Contributor

Peter Sharp
Contributor

Kim Tingkaer
Contributor

Mathy Vanvoorden
Dutch Translation

Tom Van Laerhoven
Dutch Translation

Peter Dijkstra
Dutch Translation

Bernard Bernieke
Dutch Translation

Vincent Verleye
Dutch Translation

Jochen Maes
Dutch Translation

Ben De Groot
Dutch Translation

Jelmer Jaarsma
Dutch Translation

Nicolas Ledez
French Translation

Guillaume Plessis
French Translation

John Berry
French Translation

Martin Prieto
French Translation

Michael Kohl
German Translation

Steffen Lassahn
German Translation

Matthias F. Brandstetter
German Translation

Thomas Raschbacher
German Translation

Marco Mascherpa
Italian Translation

Claudio Merloni
Italian Translation

Daniel Ketel
Japanese Translation

Yoshiaki Hagihara
Japanese Translation

Andy Hunne
Japanese Translation

Yuji Carlos Kosugi
Japanese Translation

Yasunori Fukudome
Japanese Translation

Ventura Barbeiro
Portuguese (Brazil) Translation

Bruno Ferreira
Portuguese (Portugal) Translation

Gustavo Felisberto
Portuguese (Portugal) Translation

Ricardo Jorge Louro
Portuguese (Portugal) Translation

Lanark
Spanish Translation

Rafael Cordones Marcos
Spanish Translation

Julio Castillo
Spanish Translation

Sergio Gómez
Spanish Translation

Pablo Pita Leira
Spanish Translation

Carlos Castillo
Spanish Translation

Tirant
Spanish Translation

Jaime Freire
Spanish Translation

Lucas Sallovitz
Spanish Translation

Donate to support our development efforts.

Copyright 2001-2014 Gentoo Foundation, Inc. Questions, Comments? Contact us.