Gentoo Logo

Gentoo Weekly Newsletter: 28 Febbraio 2005

Indice:

1.  Gentoo News

Primo incontro europeo di sviluppatori Gentoo

Trenta sviluppatori Gentoo provenienti dall'Unione Europea, Norvegia, Svizzera e Stati Uniti hanno partecipato al primo incontro ufficiale di sviluppatori organizzato a Bruxelles, cogliendo l'occasione ed il luogo dal FOSDEM dello scorso weekend. Domenica mattina, per due ore, la Gentoo DevRoom in uno degli edifici storici della Université Libre de Bruxelles è stata riservata a far incontrare gente che ha lavorato nella medesima squadra per mesi, ma mai conosciuta di persona. Dopo un rapido giro di presentazioni, la discussione si è rapidamente incentrata sullo sviluppo Gentoo. Quando la gestione dell'infrastruttura e dello sviluppo era lavoro di pochi responsabili era semplicemente sufficiente indirizzare loro le richieste e se ne sarebbero occupati direttamente. Oggi, con oltre 350 sviluppatori attivi ed una ampia varietà di necessità ed ambizioni, l'incontro di Bruxelles è stata un'occasione per suggerire un rinnovamento nella struttura interna del progetto per riflettere i cambiamenti, gratificare maggiornamente gli sviluppatori attivi e preparare il terreno per una ulteriore crescita. Il risultato della discussione verrà formalizzato come una proposta da inviare ai manager Gentoo e in generale agli sviluppatori.


Figura 1.1: Incontro degli sviluppatori eurpoei

Fig. 1: Dev-Meeting

Nota: In piedi, da sinistra a destra: cryos, foser, tantive, pYrania, ian, jaervosz, koon, SeJo, pvdabeel, hansmi, lu_zero. Seduti davanti: beejay, luckyduck, plate, Pylon, zypher, Ferdy, BaSS, karltk, tove, bonsaikitten, Kugelfang, KingTaco. Presenti ma invisibili (chi lavorava allo stand): stkn, genone, Sebastian, GMsoft, dams, SwifT, wmertens

FOSDEM 2005: esposizione e conferenza

La presenza di Gentoo al più importante raduno di sviluppatori Open Soirce in Europa per il terzo anno consecutivo è stata un'esperienza indimenticabile per ciascuno dei partecipanti. Con una partecipezione intorno alle 3500 unità il FOSDEM ha oltrepassato il vecchio target ristretto agli sviluppatori dell'area Benelux e ora un'impressionante sfilza di presentazioni attrae ogni anno a Bruxelles gli sviluppatori Open Source da tutta Europa e oltre. Con miglioramenti tecnici provenienti da esperienza precedenti, quali l'efficienza dei servizi e la presenza di sufficienti derrate alimentari e la presenza di conferenzieri quali Alan Cox e Richard Stallman e diversi progetti tra cui Gentoo, i tre edifici dedicati al FOSDEM 2005 sono stati pieni di attività per entrambi i giorni della manifestazione.

La DevRoom prenotata per l'intera durata della manifestazione è stata gremita di utenti Gentoo e altri interessati alle dodici presentazioni che sono state tenute dagli sviluppatori. Il pubblico è stato tra alcune dozzine e le 80 persone, sia sedute che in piedi nella stanza; gli argomenti hanno coperto descrizione generiche del progetto Gentoo e temi tecnici molto specifici dello sviluppo. Lo sviluppo Portage e Java sono stati il centro dell'attenzione, ma anche temi più esotici quali il lavoro GNAP di Thierry Carrez nei sistemi embedded ha attirato molto l'attenzione. La maggior parte delle presentazioni sono disponibili presso l'archivio generale. Al di fuori della DevRoom Damien Krotkine ha tenuto un illuminante discorso a proposito del suo progetto libconf (la base del tool grafico per le flag USE profuse, tra l'altro) e infine Marius Mauch ha avuto l'onore di spiegare alla folla il sistema Portage di Gentoo.


Figura 1.2: Jochen Maes in conferenza presso la Gentoo DevRoom

Fig. 2: sejo

Separatamente dalla DevRoom, in un altro edificio, Gentoo disponeva di un doppio stand presso l'entrata, tra il tavolo di Mozilla che celebrava il primo anniversario di Firefox ed un progetto per convertire economici cloni coreani del GameBoy ("Gamepark") in PDA Linux completi. In vetrina presso lo stand Gentoo c'erano cinque PegasosPPC Open Desktop Workstation di Genesi (due delle quali montavano il nuovo Cube LiveCD per PPC), diversi portatili x86 e PPC e l'esotica Kuro-Box di TGL, con un server per lo streaming degli MP3. I visitatori passavano dallo stand fermandosi per due chiacchere con i Gentooisti, prendendo adesivi e caramelle (da una scatola chiamata "/dev/snack"), o per acquistare magliette ed altri gadget Gentoo.


Figura 1.3: Affollamento allo stand Gentoo

Fig. 3: Stand FOSDEM

La release non ufficiale "Fizzlewizzle" realizzate da Tobias Scherbaum sono andate completamente esaurite in poche ore. Le edizioni speciali dei CD Gentoo per il FOSDEM sono diventate una tradizione vera e propria, ma quest'anno per la prima volta "Fizzlewizzle" è stata disponibile sia su CD che su DVD. Le ISO sono state aggiornate con l'ultima versione dell'albero di Portage solo tre giorni prima dell'apertura del FOSDEM, è stata inserita la lingua inglese come default, contrariamente al tedesco e l'ambiente dispone di una installazione KDE 3.3 completa che può essere eseguita direttamente. Il DVD comprende 2.2Gb di sorgenti oltre ai contenuti classici; entrambe le immagini sono ancora disponibili via bittorrent per x86, insieme al gameCD Cube per PPC.


Figura 1.4: Il simbolo di Bruxelles, the Atomium, sulla copertina del LiveDVD Gentoo

Fig. 4: Copertina del DVD

Nota: Design di Christian Hartmann; è possibile scaricare la copertina per il CD e DVD per i PPC Cube GameCD e x86 LiveCD/-DVD.

La famosa singolarità quantistica, inizialmente scoperta da Daniel Robbins durante la sua visita alla manifestazione nel 2003 e riscoperta sul pavimento dell'ostello della gioventù di Bruxelles, è migrata ad uno dei più famosi club tecnologici europei, Fuse, dove un gruppo di sviluppatori gentoo dicono di averla vista in discoteca sabato notte.

Apache unmasked

Il team Apache di Gentoo ha reso unmasked gli aggiornamenti a cui ha lavorato negli ultimi tempi. Grazie all'aiuto di alcuni sviluppatori che si sono uniti al team recentemente, domenica scorsa è stato pubblicato l'annuncio tanto atteso dagli utenti Apache. I cambiamenti più importanti sono:

  • Nuovo configurazione e locazioni della configurazione per seguire più strettamente gli aggiornamenti del prodotto e confondere meno gli utenti provenienti da altre distribuzioni.
  • I moduli usano una unica eclass che compila, installa e visualizza le informazioni sull'abilitazione del modulo. Questo consente una più facile manutenzione dei moduli già esistenti e consente di sviluppare le ebuild più rapidamente per moduli non ancora nell'albero di Portage.
  • Flag USE ampliate per personalizzare la propria installazione Apache e poter scegliere tra vari MPM e rendere semplice il passaggio dall'uno all'altro.
  • Una nuova gentoo-webroot che metterà a disposizione un set di icone, pagine di documenti, e sito di default con tema Gentoo. Tutto questo è stato inserito in un pacchetto separato ed è selezionabile tramite una flag USE, a seconda che si desideri o meno installare gentoo-webroot in /var/www/localhost.
  • E molto altro, tra cui diverse correzioni.

Durante l'aggiornamento di Apache, sarà necessario unire le personalizzazioni di /etc/apache2/httpd.conf e aggiornare tutti i moduli in uso alla nuova eclass. Documentazione più dettagliata è disponibile e nel caso di domande o problemi nella migrazione è possibile parlare con il team Apache su #gentoo-apache di irc.freenode.net o tramite la mailing list gentoo-web-user@gentoo.org.

Nuova documentazione Gentoo/FreeBSD

Dall'ultimo articolo riguardante Gentoo/FreeBSD uscito nella Future Zone della GWN, lo sviluppatore Gentoo Michael Kohl ha preso in mani la manutenzione della documentazione relativa al progetto. il nuovo documento è basato sulle istruzioni originali di installazione di Aaron Walker, ma contiene diverse aggiunte da parte del responsabile del progetto Gentoo/FreeBSD, Otavio R. Piske.

2.  Gentoo security

PuTTY: Esecuzione remota di codice

PuTTY contiene vulnerabilità che permettono a un server SFTP di eseguire codice arbitrario su client non sospetti PSCP e PSFTP.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

Cyrus IMAP Server: Vulnerabilità multiple overflow

Il Cyrus IMAP Server è affetto da molte vulnerabilità overflow che portano a esecuzione remota di codice arbitrario.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

cmd5checkpw: Vulnerabilità mancanza di password locale

cmd5checkpw contiene un difetto che permette a utenti locali di accedere alle password cmd5checkpw di altri utenti.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

uim: Vulnerabilità scalata di privilegi

Sotto certe condizioni, applicazioni colegate a uim hanno una vulnerabilità di scalata di privilegi.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

UnAce: Vulnerabilità buffer overflow e directory trasversale

UnAce è vulnerabile a molti buffer overflow e attacchi directory trasversale.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

3.  Voci dalla comunità

gentoo-catalyst

Catalyst vs confusione Knoppix

Questa settimana un utente ha chiesto se Catalyst può essere usato per costruire un LiveCD Knoppix-like basato su Gentoo Linux. Le risposte hanno fatto notare che questo tool non è utilizzabile, ma sono stati fatti miglioramenti per aumentare la sua funzionalità in questa direzione. Robert Paskowitz ha proposto un LiveCD fatto con Catalyst, Caster, che fornisce un buon esempio di cosa è possibile fare.

Nota: Fino a quando archivi popolari di mailing list come Gmane non prenderanno la mailing list gentoo-catalyst, Michael Kohl mantiene un aggiornato un archivio in una home temporanea nel suo spazio web di sviluppatore.

4.  Gentoo in the press

eWeek (28 Febbraio 2005)

Jason Brooks sommarizza in eWeek Lab la valutazione di Gentoo Linux per uso enterprise. L'articolo inizia con "Gentoo Linux è cresciuta velocmente per arrivare a essere una delle più popolari distribuzioni di Linux", e "il sistema basato sull'installazione da sorgenti la rende molto adatta per il test delle ultime versioni dei componenti chiave del software opensource." Comunque, "la sua reputazione come distribuzione bleeding-edge (...) ha oscurato il progetto per l'adozione enterprise." e Brooks perciò "ha esitato a raccomandare" Gentoo per una larga adozione in ambienti di produzione. L'articolo passa attraverso alcuni pro e contro delle distribuzioni source-based, e trova alcuni potenziali problemi in tutte le distribuzioni Linux free in opposizione ai vendoor commerciali, ma alla prova dell'installazione di VMWare come esempio di pacchetto software non-free, l'autore si accorge che "Gentoo rende il processo di installazione del software di qualunque altra distribuzione che abbiamo testato."

OSdir.com (22 Febbraio 2005)

Il magazine online di O'Reilly sui sistemi operativi trova degli aspri commenti per le attitudini al passato di RedHat. Nell'articolo intitolato "Best of Linux World Coverage: The Redhat Mistake", Gentoo viene menzionato in un passo "where they messed up" by "abbandonando la versione 'freebie' di Redhat due anni fa per concentrarsi esclusivamente sulla loro versione enterprise 'pay up big time'," una mossa che "non è esattamente la cosa più saggia da fare," dice il managare editor di OSdir.com Steve Mallett.

ZDNet (18 Febbraio 2005)

In un articolo simile su RedHat "ha perso la sua relazione con gli entusiasti della tecnologia" e cerca di "rettificare la situazione con un più aggresivo progetto Fedora," l'autore di CNET Stephen Shankland osserv che "Red Hat ha ampliato la competizione. Progetti come Gentoo adescano i programmatori Linux hard-core Linux, mentre Sun Microsystems stà cercando di creare la sua comunità di programmatori attorno al suo progetto OpenSolaris."

5.  Bugzilla

Sommario

Statistiche

La comunità Gentoo usa Bugzilla (bugs.gentoo.org) per annotare e tenere traccia di bugs notifiche, suggerimenti e altre interazioni con il team di sviluppo. Tra il 20 Febbraio 2005 e il 27 Febbraio 2005, l'attività sul sito è stata:

  • 789 nuovi bug durante questo periodo
  • 443 bug chiusi o risolti durante questo periodo
  • 33 bug precedentementi chiusi sono stati riaperti durante questo periodo

Degli attuali 8054 bug aperti: 100 sono classificati come 'bloccanti', 233 sono classificati come 'critici', e 595 sono classificati come 'primari'.

Classifica dei bug chiusi

Gli sviluppatori e i team che hanno chiuso il maggior numero di bug durante questo periodo sono:

Classifica dei nuovi bug

Gli sviluppatori e i team a cui sono stati assegnati il maggior numero di nuovi bug durante questo periodo sono:

6.  Partenze, arrivi e cambiamenti

Partenze

I seguenti sviluppatori hanno recentemente lasciato il team Gentoo:

  • nessuno questa settimana

Arrivi

I seguenti sviluppatori si sono recentemente uniti al team Gentoo Linux:

  • Alex Howells (Astinus) - AMD64
  • Elfyn McBratney (beu) - Apache

Cambiamenti

I seguenti sviluppatori hanno recentemente cambiato ruolo all'interno del progetto Gentoo Linux.

  • Lance Albertson (ramereth) - New operational lead for the infrastructure project

7.  Contribuite alla GWN

Vi interessa contribuire alla Gentoo Weekly Newsletter? Mandateci una email.

8.  Commenti alla GWN

Mandateci i vostri commentie aiutateci a rendere la GWN migliore.

9.  Informazioni per l'Iscrizione alla GWN

Per iscrivervi alla Gentoo Weekly Newsletter, mandate un email vuoto a gentoo-gwn-subscribe@gentoo.org.

Per annullare l'iscrizione alla Gentoo Weekly Newsletter, mandate un email vuoto a gentoo-gwn-unsubscribe@gentoo.orgdall'indirizzo email con il quale siete iscritti.

10.  Altre lingue

La Gentoo Weekly Newsletter è disponibile anche nelle seguenti lingue:



Stampa

Aggiornato il 28 febbraio 2005

Oggetto: Questa è la Gentoo Weekly Newsletter del 28 Febbraio 2005.

Ulrich Plate
Caporedattore

Michael Kohl
Redazione

Michael Stewart
Redazione

Marco Mascherpa
Traduzione

Stefano Lucidi
Traduzione

Stefano Rossi
Traduzione

Donate to support our development efforts.

Copyright 2001-2014 Gentoo Foundation, Inc. Questions, Comments? Contact us.