Gentoo Logo

Gentoo Weekly Newsletter: 30 Maggio 2005

Indice:

1.  Gentoo News

Donazione di hardware alla OSU

Grazie al tester di Gentoo per AMD64 Chris Parrott, uno sviluppatore presso la fabbrica AMD di Austin l'Open Source Laboratory ell'Oregon State University ha ricevuto questo mese un pacco sorpresa. Quello che era stato annunciato come il dono di una AMD64 non più utilizzata, si è invece rivelato essere un pacco contenente tre schede madri per doppio processore complete di sei CPU e 3GB di DDR RAM.


Figura 1.1: Le scheda madri AMD64 appena spacchettate

Fig. 1: schede madri

Una macchina andrà al team dedicato alle release per la produzione delle prossime uscite, tra cui LiveCD, stage e altro. La altre due saranno utilizzate come piattaforme di sviluppo dal team Gentoo/AMD64 e verranno rese accessibili dall'esterno a sviluppatori Gentoo e non su richiesta. Grazie a Chris Parrott e AMD per questa generosa donazione!

Aggiornamenti alla documentazione

C'è un giochino divertente per chio aspira a diventare un autore di documentazione: per mettere alla prova le proprie abilità di scrivere XML corretto per la documentazione Gentoo si può mettere le mani sul pessimo documento messo a punto dal team di documentazione come parte di un quiz. Se siete in grado di correggere questo documento, continuate leggendo la policy per divbentare membro del team di documentazione e aiutateli a fare di più: nell'ultimo mese le novità sono tra le altre la guida alla configurazione di KDE che si aggiorna con la gestione delle ebuild separate nella versione 3.4, aggiornamenti alle guide Gentoolkit e Portage per seguire i cambiamenti e le aggiunte portate ai software e molti altri aggiornamenti e correzioni per rendere la documentazione ancora più interessante. E' possibile consultare lo stato della documentazione alla pagina apposita.

2.  Lo sviluppatore della settimana

"Prova Gentoo una volta, e vedrai che sembrerà ovvio usarla" -- Damien Krotkine


Figura 2.1: Damien Krotkine aka dams

Fig. 1: dams

Damien Krotkine, dams, è un collaboratore ufficiale del team PPC, mantiene alcuni ebuild di programmi che usa, ma passa la maggior parte del suo tempo con Gentoo a codificare tool di configurazione e relativi aspetti. E' stato il responsabile del Gentoo Desktop Research Project. Oltre a Gentoo, ha disegnato il logo ufficiale del PLF (Penguin Liberation Front) e si è occupato di perl, facendo cose un pò pazze come cercare di usare gli oggetti interni di Mozilla da perl con perl-XPCOM. E' calmo e modesto, e non è orgoglioso del suo lavoro, ma è un mago con la combinazione di Perl e gtk.

E' andato a scuola in diversi luoghi, come Francoforte e Parigi, ha anche studiato Ingegneria Informatica, ma la sua opinione della scuola è bassa. Il suo lavoro non comprende Gentoo come uno potrebbe desiderare, ma lo sviluppare software basato su Mozilla e un motore di ricerca OSS in una azienda francese è abbastanza accettabile.

Da poco tempo ha ridotto il numero di computer a casa sua, ma è rimasta una buona collezione inclusi un Athlon, un PegasosPPC e un iBook. La sua opinione favorevole di perl e emacs gli fa perdere parecchie flame war, ma è bravo ad evitarle. Altre applicazioni che gli piacciono sono screen, zsh e Firefox che sono sempre su uno dei suoi computer. icewm e enlightenment sono i suoi window manager preferiti, il suo mail client è Thunderbird invece di gnus - dams usa il tool giusto per il lavoro giusto.

E' abile come un gatto, e gli piace lo snowboarding, il rollerskating e il climbing. E' stato il "famoso TM del team ufficiale Sporks Of Chaos, hey qualcosa di cui sono orgoglioso", e quando non lavora o codifica, cerca di essere agli eventi OSS. Vive a Parigi (che lo rende molto francese), e rafforza lo stereotipo di essere un seduttore francese - ma non ha ancora incontrato la ragazza giusta per sposarsi.

3.  Voci dalla comunità

gentoo-dev

Mantenere ebuild

Alcuni ebuild non sono mantenuti come uno desidererebbe. In questo thread ci sono molte idee sulla possibilità che gli utenti aiutino a testare e mantenere nuove versioni di programmi nel portage tree.

Bashrc mini HOWTO

Chris White ha scritto un piacevole mini-howto sull'uso di un file bashrc con portage - se non sapete cosa significa questo howto potrebbe ancora non essere per voi, ma mostra la potenza delle nuove versioni cvs portage.

baselayout richiesta per tester

Mike Frysinger chiede alcuni test per il nuovo baselayout 1.11.12-r2, una nuova e speriamo migliore versione dello script baselayout. Molte cose sono cambiate e alcune sono state modularizzate e ci potrebbe essere qualche problema - se non avete paura di rompere il vostro sistema e volete aiutare, leggete l'annuncio di Mike e divertitevi.

4.  Gentoo security

Qpopper: Vulnerabilità multiple

Qpopper contiene due vulnerabilità che permettono a un attaccante di sovrascrivere file arbitrari e creare file con permessi insicuri.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

Net-SNMP: fixproc creazione insicura di file temporanei

Net-SNMP crea file temporanei in una maniera insicura, che permette la esecuzione di codice arbitrario.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

gxine: Vulnerabilità format string

Una vulnerabilità format string in gxine permette a un attaccante remoto di eseguire codice arbitrario.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

Mailutils: Vulnerabilità multiple in imap4d e mail

Il imap4d server e la mail utility di GNU Mailutils contengono vulnerabilità multiple, che permettono a un attaccante remoto di eseguire codice arbitrario con privilegi root.

Per ulteriori informazioni consultare il GLSA Announcement

5.  Gentoo International

Canada: Ottawa Linux Symposium

L'Ottawa Linux Symposium (OLS) si terrà tra il 20 e il 23 Luglio 2005. Lo sviluppatore Gentoo PPC64 Omkhar Arasaratnam ci andrà, se volete incontrare utenti e sviluppatori Gentoo a Ottawa in questa occasione, contattate lui direttamente.

Japan: Open Source Party con GentooJP

Circa 50 sviluppatori Gentoo Giapponesi e alcuni utenti si inconteraranno il 3 Giugno a un Open Source Party in occasione del Linuxworld a Tokyo. Inizia alle 19:00, e si terrà a Ginza franchigia di T.G.I. Il venerdì il fondatore di GentooJP Masatomo Nakano, in visita da Londra, sarà in attesa del meeting. Non c'è bisogno di comunicare che andate sull mailing list del GentooJP, semplicemente segnatevi in anticipo sulla pagina delle prenotazioni.

6.  Gentoo in the press

LinuxUser (Maggio/Giugno 2005)

Il magazine tedesco LinuxUser ha recentemente pubblicato una "Gentoo-Mini-Series". La prima parte è sull'appropriata installazione di un sistema Gentoo: "Gentoo Linux provides a made-to-measure product: The clever distribution can be perfectly customized to the user's requirements." conin the second and last part, published in their current issue, the system maintenance using Portage is concerned. An English version is expected to be released in the UK/US-edition of the LinuxMagazine in about two months. As a first success of the Gentoo articles published by LinuxUser, its editor in chief got infected con the "Gentoo virus" and could no longer resist the sweet temptation: He installed Gentoo Linux himself.

The Triangle (20 Maggio 2005)

In un articolo intitolato Debate pits open source Linux against Microsoft, il giornale studentesco della Drexel university, riporta da un'evento orgaznizzato dalla Drexel Math and Computer Science Society. Verso la fine di un completo dibattito tra un Microsoft academic relations manager e un mebro del Linux user group locale. Gentoo viene menzionata come esempio per come dovrebbe essere il computing a 64-bit, con non solo il kernel, ma con anche le applicazioni compilate per questa architettura.

7.  Coding Session

Prefazione

Un breve presentazione dei tool di configurazione del dams: (l'indentazione del codice potrebbe essere errata. Se avete domande scrivete a dams)

Libconf

Nota: website: http://libconf.net
what is it: vi permette di leggere/scrivere con facilità tool di configurazione

OK mettiamo che vogliate modificare la vostra configurazione di gdm, e impostare il login automatico per un utente. Vediamo se libconf ci fornisce qualcosa a riguardo. Lanciate semplicemente una console:

Codice 7.1: launch libconf

libconf
      

Figura 7.1: libconf command line

Fig. 1: sc_libconf1

Ora richiamiamo l'help built-in:

Codice 7.2: libconf help

help
      

come proposto, vedrete il comando 'list_templates'. Digiate

Codice 7.3: list_templates

list_templates
      

Figura 7.2: list of available high level templates

Fig. 2: sc_libconf2

Generic/Shell è il più usato ma ce ne sono altri. Come potete vedere c'è un template per 'X/Gdm'. Vediamo che opzioni ci offre:

Codice 7.4: options for X/Gdm

list_template_options X/Gdm
      

Figura 7.3: X/Gdm options

Fig. 3: sc_libconf3

Vedete che ci chiede di lanciare man Libconf::Glueconf::X::Gdm. Se lo fate vedrete che non c'è molta documentazione, questo perchè non è ancora stata scritta. Male? Non preoccupatevi, vedrete che è abbastanza semplice.

Ora diamoci a un pò di perl:

Codice 7.5: gdm_autologin.pl

#!/usr/bin/perl
# first of all, include the libconf template module
use Libconf::Glueconf::X::Gdm;
# then use the template
my $gdm_conf = Libconf::Glueconf::X::Gdm->new({ filename =>
'/etc/X11/gdm/gdm.conf' });
# now we would like to see what the structure looks like
use Data::Dumper;
print Dumper($gdm_conf) . "\n";
# that will print the content of the structure
      

write this in a file called gdm_autologin.pl, set it executable and launched it:

Codice 7.6: launch gdm_autologin.pl

./gdm_autologin.pl
      

Figura 7.4: dumped structure con gdm_autologin.pl

Fig. 4: sc_libconf4

It's easy to understand how it is structured. Now what we want, is take a username in argument, and set it to the autologin. That is done con:

Codice 7.7: take username in argument and set it to the autologin

$gdm_con->{daemon}{AutomaticLogin} = $user;
      

Now here is the complete script:

Codice 7.8: complete script for autologin

#!/usr/bin/perl
# first of all, include the libconf template module
use Libconf::Glueconf::X::Gdm;
# get the first argument
my $user = $ARGV[0] or die 'please give me one parameter';
# use the template
my $gdm_conf = Libconf::Glueconf::X::Gdm->new({ filename =>
'/etc/X11/gdm/gdm.conf' });
# change the autologin field
$gdm_conf->{daemon}{AutomaticLogin} = $user;
# then write the structure back to the file
$gdm_conf->write_conf();
      

Come potete vedere libconf ha indentato il file, in modo che sia più semplice da leggere. Ma se non volete che lo faccia, aggiungete la seguente linea prima di scrivere il file:

Codice 7.9: don't let libconf intend the file

$Libconf::Templates::Indentspaces = '';
      

Nota: maggiore documentazione (ci spiace ma non è completa): http://libconf.net/documentation/html/Libconf.html

Gtk2Fu

Nota: website: http://libconf.net/gtk2-fu/
what is it: è un layer sopra perl-gtk2, che lo rende migliore e più semplice.

gtk2fu è semplice al momento: fornisce maggiore potenza e più semplicità. E' disponibile anche la documentazione completa.

Ora, se avete letto la documentazione, dovreste essere in grado di creare alcune semplici cose . Ecco una piccola applicazione pienamente funzionante, che mostra una GUI per modificare l'agevolazione del Login automatico di gdm, basato su quello che abbiamo fatto precedentemente con libconf:

Codice 7.10: GUI for Automatic Login facility of gdm based on libconf

#!/usr/bin/perl

# first of all, include the libconf template module
use Libconf::Glueconf::X::Gdm;
my $gdm_conf = Libconf::Glueconf::X::Gdm->new({ filename =>
'/etc/X11/gdm/gdm.conf' });
$Libconf::Templates::Indentspaces = '';

# include Gtk2Fu
use Gtk2Fu qw(:all);
# initialize Gtk2;
Gtk2->init;

# create the window
my $main_window = create_window();
my $entry;
# create the menubar
my ($menubar, $item_factory) = $main_window->create_full_menubar(
   [
     [ '/_File', undef, undef , 0, '<Branch>' ],
     [ '/File/_Save', '<control>S', sub { $gdm_conf->write_conf();
Gtk2->main_quit }, 0, '<StockItem>', 'gtk-save' ],
     [ '/File/_Quit', '<control>Q', sub { Gtk2->main_quit }, 0,
'<StockItem>', 'gtk-quit' ],
   ]
   );
# create the widgets, handlers, and actions
$main_window->signal_connect_(destroy => sub { Gtk2->main_quit } )
  ->add_(Gtk2::VBox->new(0,0)
         ->gtkpack_(0, $menubar,
                    1, Gtk2::VBox->new(0, 0)
                       ->gtkpack_(1, Gtk2::HBox->new(0, 0)
                                     ->gtkpack_(0, 'Gdm AutomaticLogin',
                                                1, $entry =
Gtk2::Entry->new()

- ->set_text_($gdm_conf->{daemon}{AutomaticLogin})

- ->signal_connect_(changed => sub {

$gdm_conf->{daemon}{AutomaticLogin} = $entry->get_text();
                                                                     } )
                                               )
                                  )
                      ->set_border_width_(5),
                    0, Gtk2::HSeparator->new(),
                    0, Gtk2::HButtonBox->new()
                       ->set_spacing_default_(10)
                       ->set_layout_('end')

- ->gtkpack(Gtk2::Button->new_from_stock('gtk-cancel')
                                 ->set_border_width_(5)
                                 ->signal_connect_(clicked => sub {
Gtk2->main_quit; }),
                                 Gtk2::Button->new_from_stock('gtk-ok')
                                 ->set_border_width_(5)
                                 ->signal_connect_(clicked => sub {
$gdm_conf->write_conf(); Gtk2->main_quit; })
                                )
                   )
        )
  ->show_all();
Gtk2->main;
      

Salvatelo in test.pl, rendetelo eseguibile, e lanciatelo, vi verrà mostrato qualcosa di simile:


Figura 7.5: gtk2fu autologin test-window

Fig. 5: test.pl

L'applicazione è funzionante, se la lanciate come root, cambiate il contenuto della voce e salvate, funzionerà . Ho usato un approccio simile con perl-ncurses per scrivere GUI in modalità testuale.

E' tutto per oggi, era solo una presentazione di quello che è possibile fare con libconf+gtk2fu+ncurses. Spero di avervi dato alcuni spunti interessanti. E se volete unirvi al team dei tool di configurazione contattaemi.

8.  Partenze, arrivi e cambiamenti

Partenze

I seguenti sviluppatori hanno recentemente lasciato il team Gentoo:

  • nessuno questa settimana

Arrivi

I seguenti sviluppatori si sono recentemente uniti al team Gentoo Linux:

  • nessuno questa settimana

Cambiamenti

I seguenti sviluppatori hanno recentemente cambiato ruolo all'interno del progetto Gentoo Linux.

  • Mike Doty (kingtaco) - AMD64 strategic lead (replacing Jason Huebel)
  • Simon Stelling (blubb) - AMD64 operational co-lead (con Danny van Dyk)
  • David Holm (dholm) - PPC strategic lead
  • Luca Barbato (lu_zero) - PPC operational lead
  • Lars Weiler (pylon) - PPC release engineering (formerly assigned to the post of tactical lead)
  • Markus Rothe (corsair) - PPC64 Security
  • Daniel Ostrow (dostrow) - PPC profile maintainer
  • Joseph Jezak (josejx) - PPC documentation lead

9.  Bugzilla

Sommario

Statistiche

La comunità Gentoo usa Bugzilla (bugs.gentoo.org) per annotare e tenere traccia di bugs notifiche, suggerimenti e altre interazioni con il team di sviluppo. Tra il 22 Maggio 2005 e il 29 Maggio 2005, l'attività sul sito è stata:

  • 835 nuovi bug durante questo periodo
  • 474 bug chiusi o risolti durante questo periodo
  • 35 bug precedentementi chiusi sono stati riaperti durante questo periodo

Degli attuali 8480 bug aperti: 85 sono classificati come 'bloccanti', 217 sono classificati come 'critici', e 615 sono classificati come 'primari'.

Classifica dei bug chiusi

Gli sviluppatori e i team che hanno chiuso il maggior numero di bug durante questo periodo sono:

Classifica dei nuovi bug

Gli sviluppatori e i team a cui sono stati assegnati il maggior numero di nuovi bug durante questo periodo sono:

10.  Contribuite alla GWN

Vi interessa contribuire alla Gentoo Weekly Newsletter? Mandateci una email.

11.  Commenti alla GWN

Mandateci i vostri commenti e aiutateci a rendere la GWN migliore.

12.  Informazioni per l'Iscrizione alla GWN

Per iscrivervi alla Gentoo Weekly Newsletter, mandate un email vuoto a gentoo-gwn-subscribe@gentoo.org.

Per annullare l'iscrizione alla Gentoo Weekly Newsletter, mandate un email vuoto a gentoo-gwn-unsubscribe@gentoo.orgdall'indirizzo email con il quale siete iscritti.

13.  Altre lingue

La Gentoo Weekly Newsletter‚ è disponibile anche nelle seguenti lingue:



Stampa

Aggiornato il 30 maggio 2005

Oggetto: Questa è la Gentoo Weekly Newsletter del 30 Maggio 2005.

Ulrich Plate
Caporedattore

Daniel Herzog
Redazione

Damien Krotkine
Redazione

Patrick Lauer
Redazione

Lars Weiler
Redazione

Marco Mascherpa
Traduzione

Stefano Lucidi
Traduzione

Stefano Rossi
Traduzione

Donate to support our development efforts.

Copyright 2001-2014 Gentoo Foundation, Inc. Questions, Comments? Contact us.