Gentoo Logo

Guida all'Aggiornamento a Xorg 1.8

Indice:

1.  Nuove Caratteristiche

  • Xorg può riconoscere i dispositivi in input utilizzando udev e rende deprecato l'uso di hal. Gli utenti sono fortemente incoraggiati a migrare verso udev.
  • La configurazione di Xorg è molto più flessibile grazie alla possibilità di associare le opzioni a chiavi di ricerca generiche e agli strumenti di unione di file di configurazione multipli (merging).

2.  Migrare a udev per gestire il riconoscimento istantaneo dei dispositivi

Abilitare il supporto ad udev

L'abilitazione del supporto a udev richiede soltanto di compilare xorg-server con USE="udev".

Utilizzo delle chiavi di ricerca

Adesso che Xorg è capace di ottenere una lista dei dispositi presenti usando udev, anziché HAL, il sistema di configurazione di Xorg è stato modificato, per risultare più semplice agli utenti e agli sviluppatori che mantengono le distribuzioni. Con il sistema di gestione basato su HAL, era necessario specificare le proprietà di configurazione dei dispositivi con la sintassi XML di HAL (gli infami file .fdi), per definire aspetti come la mappatura della tastiera o l'accelerazione del mouse.

Siccome il trasferimento di queste modalità da HAL a udev è sembrato un'idea assolutamente infelice, si è preferito ritornare ad Xorg e rendere la configurazione di Xorg più flessibile.

Avvertenza: Il file di configurazione è collocato in xorg.conf o nei file dentro a xorg.conf.d, ma il riconoscimento dei dispositivi viene effettuato da udev. Perciò assicurarsi di avere attivato la flag USE corrispondente.

È stata introdotta una nuova sezione di configurazione, chiamata InputClass. È estremamente simile alla sezione InputDevice, ma può corrispondere (e perciò configurare) categorie di dispositivi.

La InputClass opera riconoscendo una o più proprietà dei dispositivi riportati da udev, secondo le seguenti chiavi di ricerca:

  • MatchProduct
  • MatchVendor
  • MatchDevicePath
  • MatchIsKeyboard
  • MatchIsPointer
  • MatchIsJoystick
  • MatchIsTablet
  • MatchIsTouchpad
  • MatchIsTouchscreen

Nota: MatchDevicePath usa fnmatch(3), se disponibile, per applicare le wildcard sui percorsi (es. Option "MatchDevicePath" "/dev/input/event*").

Esempi

Codice 2.1: Configurare tutti i touchpad per l'uso del driver synapctics

Section "InputClass"
	Identifier "synaptics-all"
	Driver "synaptics"
	Option "RTCornerButton" "2"
	Option "HorizEdgeScroll" "true"

	MatchIsTouchpad "on"
EndSection

Codice 2.2: Configurare tutte le tastiere con una specifica impostazione

Section "InputClass"
	Identifier "keyboard-all"
	Driver "evdev"
	Option "XkbLayout" "us,cz"
	Option "XkbVariant" ",qwerty"
	Option "XkbOptions" "grp:alt_shift_toggle,grp:switch,compose:rwin,terminate:ctrl_alt_bksp"

	MatchIsKeyboard "on"
EndSection

Nota: XkbOptions mostrati nel file di esempio non vanno copiati direttamente nelle proprie configurazioni. Uno dei risultati che maggiormente sorprendono è il tasto AltGr non funzionante, se si agisce in questo modo.

Codice 2.3: Configurare tutti i mouse con una specifica impostazione

Section "InputClass"
	Identifier "mouse-all"
	Driver "evdev"

	MatchIsPointer "on"
EndSection

Disabilitare il riconoscimento automatico dei dispositivi (hotplugging)

Se non si desidera far uso nè di udev nè di HAL, è possibile compilare xorg-server con USE="-udev -hal", oppure impostare la voce AutoAddDevices al valore off nella sezione ServerFlags del proprio xorg.conf (o in uno dei file collocati in /etc/X11/xorg.conf.d).

Codice 2.4: Impostare AutoDevices ad off

Section "ServerFlags"
    Option "AutoAddDevices" "false"
EndSection

Entrambe le opzioni consentono ad X server di usare i drivers retro-compatibili mouse e kdb.

3.  Uso di xorg.conf.d

Scomposizione di xorg.conf

La cartella xorg.conf.d è una directory addizionale che può contenere adattamenti alla configurazione di Xorg, evitando di modificare il file principale xorg.conf.

L'ordine di ereditarietà è molto semplice. Se è presente xorg.conf, viene caricato, e successivamente vengono interpretati i file xorg.conf.d/**, in ordine alfabetico ASCII (in modo che i numeri abbiano la precedenza).

Codice 3.1: esempio di lista per la cartella xorg.conf.d

/etc/X11/xorg.conf.d $ ls
50-ati.conf  96-synaptics.conf  97-evdev.conf

Codice 3.2: esempio di contenuto per il file 96-synaptics.conf

Section "InputDevice"
	Identifier "touchpad"
	Driver "synaptics"
	Option "AutoServerLayout" "on"
EndSection

Com'è possibile osservare, il codice è lo stesso di quello di xorg.conf. L'unica aggiunta è la linea "AutoServerLayout option". Abilitando questa opzione, il dispositivo non richiede di essere impostato nella sezione ServerLayout.

Nota: La sezione InputClass abilita automaticamente l'opzione AutoServerLayout, senza che sia necessario farlo in modo esplicito.

4.  Problemi Noti

Sensore Lenovo HDAPS

Per maggiori informazioni, leggere il bug upstream.

Codice 4.1: Disabilitare il driver accelerato HDAPS

Section "InputClass"
	Identifier "ThinkPad HDAPS blacklist"
	MatchProduct "ThinkPad HDAPS accelerometer data"
	Option "Ignore" "on"
EndSection


Stampa

Aggiornato il 9 aprile 2010

Oggetto: Questa guida mostra come aggiornare X.org server alla versione 1.8.

Tomas Chvatal
Autore

Remi Cardona
Redazione

Marco Clocchiatti
Traduzione

Donate to support our development efforts.

Copyright 2001-2014 Gentoo Foundation, Inc. Questions, Comments? Contact us.